Inter, Ranieri: "Milito è tranquillo, con l'Atalanta gioca titolare"


Ad appena due giorni dalla partita vinta in casa contro il Chievo Verona, l'Inter di Claudio Ranieri è già concentrata sulla sfida di mercoledì sera contro l'Atalanta. Senza considerare la penalizzazione inflitta ai bergamaschi dalla giustizia sportiva per il caso calcioscommesse, la squadra di Colantuono sarebbe seconda in classifica con 14 punti, ad uno solo dall'Udinese capolista. Proprio per questo motivo Ranieri sa bene che questa partita nasconde insidie maggiori rispetto ad un confronto, comunque sempre complicato, con una delle provinciali 'storiche' della nostra Serie A:

"Vogliamo arrivare lassù e non avremo mai una domenica o un mercoledì in cui potremo tirare il fiato. Vogliamo vincere e far sì che la partita con la Juve sia interessante per il campionato. A Bergamo vogliamo ben figurare, fare una bella prestazione e poi vedremo il risultato. Per una squadra come la nostra che vuole recuperare ogni partita fondamentale, ogni partita è un esame. Per noi quest'anno è come diceva Edoardo De Filippi, 'gli esami non finiscono mai'."

Dopo l'esclusione di Diego Milito contro il Chievo Verona, al quale è stato preferito Zarate dal primo minuto ed addirittura il giovane Castaignos a partita in corso, erano incominciate a circolare voci su un malumore crescente del "principe" per le scelte del nuovo allenatore. Claudio Ranieri non solo ha smentito con fermezza questo gossip calcistico, ma ha anche annunciato che l'argentino giocherà titolare contro i bergamaschi:

"Forlan mi auguro rientri presto perché è un campione e lo aspetto. Zarate sta facendo bene, su Milito conto perché anche lui è un campione, ma quest'anno anche prima del mio arrivo lo vedevo spumeggiante. Sono convinto che farà un grande campionato... Sicuramente c'è qualcuno che deve riposare, mentre altri non li farò riposare. Deciderò tra oggi e domani... Milito gioca, lui è quello sicuro. Domenica non si è arrabbiato perché è un professionista serio e lo apprezzo come giocatore."

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: