La Fifa vieterà gli iPad e gli iPhone in panchina


La proposta arriva dalla Task Force 2014 della Fifa (presieduta da Franz Beckenbauer) riunitasi a Zurigo è coerente con la linea del massimo organismo calcistico mondiale: nessun supporto tecnologico, soprattutto in campo e in panchina. Per Luis Enrique non sarà un problema visto che l'allenatore della Roma l'iPad lo utilizza solo per gli allenamenti a Trigoria e non in panchina, durante le partite dei giallorossi.

Demetrio Albertini ha spiegato le ragioni che porteranno ad un probabilissimo divieto: 'Con l'Ipad in panchina un allenatore può rivedere tutte le immagini della partita, anche al rallentatore. Di fatto, è come avere la moviola in campo è come dare spazio totale alle nuove tecnologie. Cosa che la Fifa ha sempre combattuto''.

Luis Enrique commenta all'ANSA la sua posizione:

"Per natura sono aperto a tutte le novità tecnologiche, in particolare a quelle che possono apportare benefici al gioco del calcio. Ma se la Fifa è orientata in questo senso non sarò io a fare problemi, visto che per il momento questi mezzi li ho usati in allenamento e non in panchina per gare ufficiali. Vorrà dire che continuerò a utilizzare l'IPad solo a Trigoria".

La proposta è stata firmata in calce da alcuni personaggi importanti che compongono la commissione come Pelè, Franz Beckenbauer, Hierro, Savicevic, Sir Bobby Charlton, l'ex arbitro elvetico Busacca, Marcos Cafu, Christian Karembeu e diversi altri. "Niente iPad o iPhone in panchina, in futuro saranno proibiti", ha ammonito anche Sepp Blatter. Che ha anticipato altre novità:


"La Fifa Task Force Football 2014 svolge un ruolo fondamentale nel nostro programma di buon governo, trasparenza e tolleranza zero. Franz Beckenbauer e il suo team, che comprende i migliori esperti di calcio del mondo, hanno un compito importante da raggiungere nei prossimi anni, in modo da garantire che il calcio dia il suo meglio ai Mondiali del 2014, e l'arbitraggio è sicuramente una delle aree chiave".

Beckenbauer è sulla stessa lunghezza d'onda. Le novità riguarderanno nuove interpretazioni sulla regola del fuorigioco e la probabile abolizione dell'espulsione in caso di fallo da rigore in una chiarissima occasione da rete (basterà il penalty):


"Nel 1990, la prima task force ha portato a decisioni chiave che hanno migliorato notevolmente il gioco, come ad esempio la regola retropassaggio. La nostra missione è quella di essere un comitato che fa proposte decisive che saranno attuate. Questa è stata la promessa che abbiamo ricevuto dal Presidente della Fifa".

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: