Milan, la felicità di Silvestre: "Ho rifiutato Parma e Genoa perché speravo proprio questo"

Non è stata proprio una telenovela, ma poco ci è mancato: le ultime settimane sono state piuttosto turbolente per Matias Silvestre, difensore argentino esploso nel Boca Juniors (nel 2007 sfidò il Milan nella finale di Coppa del Mondo per Club) e consacratosi al Catania; lo stopper di Mercedes, Argentina, 29 anni il prossimo 25 settembre, al Palermo confermò le sua capacità, fino al grande salto nell'Inter che lo prelevò dai rosanero con un prestito biennale a 2 milioni con diritto di riscatto fissato a 6. In nerazzurro Silvestre ha disatteso le aspettative, una stagione partita male e finita peggio sia a livello personale che di squadra, in totale ha collezionato 20 presenze (di cui 9 in Europa League) senza il becco di un gol, ma soprattutto ha fornito prestazioni difensive che hanno fatto svenare i tifosi interisti.

Dicevamo della quasi telenovela. Sulla panchina dell'Inter arriva Mazzarri che porta in dote Campagnaro, in più Branca si era mosso per tempo assicurandosi Andreolli dal Chievo; l'argentino non è nei piani del club che prima lo propone al Parma nella trattativa per Belfodil, quindi al Genoa che pure era molto interessato. Silvestre rifiuta entrambe le destinazioni, situazione di stallo che si sblocca a discapito di Bonera: il difensore del Milan si frattura la rotula, Galliani torna sul mercato e con una operazione lampo prende Silvestre per un milione di euro (prestito annuale) con diritto di riscatto a 4 milioni. Silvestre questa volta accetta, felice:

"Non avevo nulla contro Parma e Genoa: ringrazio i due club per le attenzioni mostrate, ma speravo in una soluzione ad alto livello. E per fortuna il Milan s’è ricordato di me. Non potevo sperare di più. Le prime parole di Galliani mi hanno dato una carica incredibile. Sono qui per rispondere alla fiducia con i fatti. L'Inter? E' andato tutto storto fin dall'inizio, non voglio trovare scuse, ma adesso sono pronto a dimostrare le mie doti".

Matias Silvestre, che ha ricevuto parole di stima anche da parte dell'allenatore Max Allegri, si aggregherà al gruppo rossonero negli Stati Uniti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: