Eric Abidal contro il Barcellona: "Durante la malattia, nessun pagamento". Il club blaugrana smentisce

Il calciatore francese ha commentato il suo passaggio al Monaco con dichiarazioni polemiche.

Eric Abidal, il calciatore francese in forza al Barcellona dal 2007 fino al 2013, attuale capitano del Monaco, non ha risparmiato pesanti invettive contro il suo precedente club. Come ben ricordiamo, la storia di Abidal al Barcellona fu funestata da un grave evento riguardante la salute del giocatore.

Nel marzo 2011, infatti, ad Eric Abidal fu diagnosticato un tumore al fegato che fu operato immediatamente. Il giocatore riuscì a tornare in campo ad appena due mesi dal delicato intervento. Nel maggio 2011, Abidal riuscì perfino a giocare da titolare la finale di Champions League vinta contro il Manchester United: in quell'occasione, il capitano blaugrana, Carles Puyol, gli consegnò la fascia da capitano per permettergli di alzare il trofeo.

Nel marzo 2012, un comunicato annunciò che Abidal avrebbe dovuto sottoporsi ad un trapianto di fegato: la fine della carriera sembrava davvero vicina. Dopo l'operazione durata ben nove ore, i medici, però, riaccesero le speranze riguardo un suo ritorno in campo che avverrà effettivamente nell'aprile 2013. Al termine della precedente stagione, il Barcellona gli propose di allenare una delle squadre giovanili ma Abidal, ancora desideroso di giocare, decise di lasciare il club catalano per accasarsi con il Monaco.

In occasione della sua ultima partita con la casacca blaugrana, il Camp Nou salutò il calciatore con un lunghissimo applauso.

Tutto questo aveva l'aria di essere una delle poche storie commoventi, e soprattutto a lieto fine, che il calcio sa regalarci ma in realtà non è così.

Abidal, infatti, ha tuonato contro la sua ex squadra, facendo riferimento a mancati pagamenti durante il periodo della malattia. Queste sono state le sue dichiarazioni con le quali Abidal ha commentato il suo passaggio al Monaco:

La mia partenza non è stata una questione di soldi e la prova più chiara è che durante tutti i mesi in cui sono stato malato il club non mi ha pagato. Ho attraversato un momento difficile quando ho saputo che non mi avrebbero rinnovato il contratto. Con Guardiola sarebbe stato diverso. Con Guardiola la situazione sarebbe stata diversa. Pep è una persona che è molto affezionata a me. Lui mi ha dato l'opportunità e se avesse continuato al Barça forse lo avrei fatto anche io.

Il Barcellona ha prontamente replicato a queste dichiarazioni, con un'affermazione secca pubblicata da AS:

Ha preso tutto quanto previsto dal suo contratto.

Come riporta il quotidiano spagnolo, durante i sorteggi per la Champions League, Abidal avrebbe incontrato il patron del Barcellona, Sandro Rosell, e il direttore sportivo del club, Andoni Zubizarreta, dichiarando che i rapporti con la sua ex società sono ottimi.

Non si spiega, quindi, questa improvvisa marcia indietro.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail