Milan, Massimiliano Allegri: "Kakà sarà titolare". E intanto si ferma anche El Shaarawy...

Il tecnico livornese ha parlato del campione brasiliano e dell'emergenza difesa.

L'allenatore del Milan, Massimiliano Allegri, ha presenziato alla consueta conferenza stampa alla vigilia dell'imminente giornata di campionato. Per la terza giornata della Serie A 2013-14, i rossoneri affronteranno in trasferta il Torino. Con tutta probabilità, anzi sicuramente, quella di domani sarà la giornata ufficiale del ritorno in campo in maglia rossonera di Kakà.

A confermarlo, è lo stesso Allegri che ha anche sottolineato l'importanza del calciatore brasiliano ex Real Madrid, arrivato al Milan in chiusura di mercato:

Kakà può dare ancora tanto al Milan. Ha fatto grandissime cose qui, negli ultimi 3 anni a Madrid non ha giocato tantissimo ma ora si è messo subito a disposizione. Non è al top della condizione, ma è normale e può già essere titolare. E' emozionato in vista del debutto, ha grande voglia. Può giocare a centrocampo, ha le caratteristiche per riuscirci.

Il tecnico livornese, però, non può non fare caso ai molteplici infortuni che hanno falcidiato la difesa:

In giro difensori migliori dei nostri non ne vedo. Commettiamo qualche errore, come è accaduto col Verona. Ma sono errori che possono capitare, da non ripetere, certo. Ma senza doverci lamentare più di tanto. Sono soddisfatto dei difensori che ho nella rosa. Il problema riguarda solo e soltanto i troppi infortuni.

Riguardo la partita con il Torino, invece, Allegri sottolinea i rischi e le insidie di questo match:

Dobbiamo farcela, dobbiamo vincere. Il Torino è una squadra difficile da affrontare, abbassa i ritmo, addormenta la partuta. Dobbiamo stare molto attenti. Gioca in modo strano, ti impedisce di giocare. Non dobbiamo sbagliare. La sconfitta di Verona è stato un episodio, che al momento ci fa soffrire.

L'allenatore, che per il quarto anno consecutivo siede sulla panchina del Milan, allontana le ipotesi di un caso legato a Stephan El Shaarawy:

El Shaarawy? Non c'e' nessun caso, è un problema che non esiste. Stephan lo scorso anno ha avuto un calo di gol realizzati nella seconda metà della stagione, ma non un calo di prestazioni. Era la prima annata sotto i riflettori, ma ha continuato a far bene e a giocare. In una grande squadra non si può pensare di non avere concorrenza.

Anche il calciatore italo-egiziano, però, è rimasto vittima di un infortunio: durante la rifinitura, infatti, il numero 92 rossonero ha accusato un fastidio muscolare. Per ora, Stephan El Shaarawy rientra lo stesso nella rosa dei convocati.

Foto | © Getty Images

  • shares
  • +1
  • Mail