Juventus: Caceres, nuova offensiva dell'Arsenal

In estate era difficile verificare la notizia, che rimbalzava più in Inghilterra che in Italia e che pareva più una lunga onda dovuta alla sorpresa generale per la cessione di Giaccherini da parte della Juventus al Sunderland di Di Canio: Martin Caceres all'Arsenal però pare proprio piacere moltissimo. Evidentemente Arsene Wenger cerca un jolly difensivo da spendere un po' ovunque, principalmente sulle fasce nella difesa a quattro, uno esperto, capace, determinato e con esperienza internazionale. Ecco allora che il profilo corrisponde all'uruguaiano (attualmente nuovamente infortunato) che sta vestendo il bianconero per la seconda volta dopo il ritorno a Torino del gennaio 2012.

Non sarà semplice per i Gunners convincere soprattutto Antonio Conte, che non vuole sperperare un anno e mezzo di lavoro perdendo i pezzi più utili, cioè coloro che in silenzio tappano voragini con prestazioni sempre lineari e convincenti. Anche perché in difesa, escludendo il terzetto titolare, restano soltanto Caceres e Ogbonna, quest'ultimo però più fresco di metodo-Juve e comunque tutto sinistro. La dirigenza bianconera invece vorrebbe pensarci a fronte della base proposta dall'Arsenal negli scorsi giorni: 10 milioni di euro sono allettanti, anche se si dovrebbe subito correre a ripari nella medesima sessione di mercato. In Italia un paio di nomi che la Juve segue ci sono (Rossettini, Munoz e il buon vecchio Ranocchia...) ma è difficile ipotizzare un'operazione con forte utile per le casse bianconere.

Potrebbe essere invece decisiva l'opinione del calciatore, ancora non utilizzato in Champions League e quindi appetibile da Wenger che potrebbe anche alzare ulteriormente l'offerta. Caceres vuole giocare di più, questo è risaputo ed è anche logico, e vive teoricamente la piena maturità calcistica. In casa Juve però sanno bene che Barzagli non è eterno e che soprattutto sta gestendo continui fastidi ormai dalla primavera scorsa... più no che si, quindi. Ma il calciomercato può avere pieghe spesso inattese.

  • shares
  • +1
  • Mail