Inter, cda straordinario: Moratti esce di scena

È il grande giorno: oggi Massimo Moratti lascerà l’Inter nelle mani del magnate indonesiano Erik Thohir. Il 30 settembre 2013, dunque, sarà una data storica per il club nerazzurro, che finirà per il 70% delle quote azionarie nelle mani dello ‘straniero’. L’intesa definitiva è già stata trovata nella giornata di venerdì, ma il cda straordinario di oggi sarà l’ultimo prima dell’ufficiale passaggio di consegne. L’appuntamento è fissato per le ore 18:00 presso la sede del club nerazzurro: Erik Thohir diventerà azionista di maggioranza pagando qualcosa come 350 milioni di euro e assumendo la carica di presidente. Massimo Moratti, per volere dello stesso tycoon indonesiano, dovrebbe rimanere in società come presidente onorario.

Giornata doppiamente storica per l’Inter, poiché il cda di questa sera sarà l’ultimo con 14 membri del board: da oggi in poi, infatti, saranno solamente 7 i componenti del consiglio d’amministrazione con la maggioranza che spetterà di diritto a Thohir (4 membri) e i tre di ‘minoranza a Moratti. Oltre all’ex presidente, dovrebbe entrare nel nuovo cda il figlio Angelomario e l’ex ad Ghelfi, che sarà il nuovo ‘Ministro delle Finanze’ del club nerazzurro.

Secondo quanto riferiscono i principali quotidiani sportivi di oggi, nel corso del cda straordinario verrà anche approvato l’aumento di capitale, mentre Thohir e i suoi collaboratori continuano la caccia a nuovi investitori che nel futuro prossimo dovranno affiancarsi al magnate per poter così acquisire il restante 30% delle quote che rimarranno per ora nelle mani della famiglia Moratti. Per questo secondo passaggio, comunque, c’è tempo: ora, l’importante è ‘certificare’ questo passaggio di consegne che i tifosi dell’Inter attendono da tempo, per poter essere un po’ più tranquilli del futuro economico del club.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: