Incredibile in Olanda: PSV campione!



Ventesimo titolo, il terzo consecutivo, per il PSV di Koeman: quante emozioni nell'ultima giornata dell'Eredivisie, quanta felicità per la gente di Einhoven!
Domenica primaverile "caldissima" nei Paesi Bassi: in 90 minuti si decide una intera stagione per ben tre squadre, le prime tre, appaiate tutte in testa a pari punti. Prima del fischio di inizio sui tre campi principali tutti guardano la differenza reti che sorride nettamente all'AZ di Van Gaal: +53 contro il +47 dell'Ajax e il +46 del PSV.
I campi principali sono quelli dell'Excelsior, dove è di scena l'AZ, la Philips Arena dove il PSV se la vede col Vitesse e l'impianto di Tillburg dove i lancieri sfidano il Willem II. Calcio d'inizio sincronizzato e radioline roventi: se l'AZ vince al 90% è campione.
Partenza sprint del PSV che dopo 10 minuti va sul 2-0 con Alex e Farfan, accorcia le distanze il Vitesse con Janssen su papera di Gomes. L'Ajax passa a Tillburg con Emanuelson, l'AZ incredibilmente va sotto e rimane in 10: espulso il portiere Waterman e rigore per la terza squadra di Rotterdam che realizza con Bruins. Le emozioni sono appena cominciate anche perché la squadra di Van Gaal pareggia con Cziommer: a fine primo tempo Ajax campione, PSV secondo, AZ clamorosamente terzo. Ma è nella ripresa che avvengono i fuochi d'artificio.

Al 65' i ragazzi di Koeman vanno sul 4-1 con Afellay e Farfan, ma anche l'Ajax allunga col gol di Huntelaar: ancora lancieri campioni per il maggior numero di gol fatti. L'AZ intanto si dispera contro un ottimo Excelsior che passa ancora in vantaggio con Drost: la squadra di Alkmaar riacciuffa il pari con Koevermans e addirittura ritorna in parità numerica per l'espulsione di Van Dieren.
L'Ajax cerca il terzo gol, il PSV il quinto e l'AZ la vittoria: gli ultimi minuti sono concitatissimi. Intanto la Philips Arena esplode grazie a Cocu che sigla il 5-1, il gol che consente il sorpasso ai danni dell'Ajax: quest'ultimi allora tentano il tutto per tutto, ma il Willem II regge. E regge alla grande anche l'Excelsior che in grande affanno contro gli attacchi dell'AZ, al 90' torva addirittura il gol della vittoria con Voskamp (ma a nulla serve perché comunque la squadra era matematicamente retrocessa)!
Finisce col PSV a 75 punti e un +50 nella differenza reti, stessi punti dell'Ajax con un +49. L'AZ rimane a 72: per le due deluse c'è la finale di coppa di lega nei prossimi giorni.
Negli ultimi 10 anni solo una volta in Italia finì con sì tanta suspance: era il 5 maggio del 2002...

  • shares
  • +1
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: