L'Inter riparte da Handanovic e Silvestre - La presentazione

Scritto da: -

E’ il giorno della presentazione ufficiale a Pinzolo dei due nuovi acquisti dell’Inter, Samir Handanovic e Matias Silvestre. Sono due acquisti di qualità che andranno ad arricchire la rosa di Stramaccioni, due tasselli di tutto rispetto per la una mini rifondazione di una squadra che lo scorso anno ha deluso le aspettative. Il portierone sloveno, acquistato per rimpiazzare il partente Julio Cesar, mostra a parole un certo entusiasmo durante la conferenza stampa:

“L’Inter è il top club che volevo, ho sempre lavorato per arrivarci in una squadra come questa. Il mio predecessore? Rispetto e stimo tanto Julio Cesar, per me è un grande portiere, però io con questa storia non c’entro niente. E poi il calcio è così: quando è arrivato lui all’Inter, del resto, c’era Toldo e prima ancora c’erano altri portieri, Fontana, Peruzzi, Pagliuca… Quello che posso dire è che metterò tutto il mio impegno, tutta la mia professionalità: io però parto da zero, non guardo a chi c’era prima di me e a cosa ha fatto”.

Handanovic ripercorre i momenti della sua carriera raccontando un aneddoto al Meazza e mette Buffon sul podio dei portieri riferimento:

“Forse sarei potuto partire già prima da Udine ma ottenevamo buoni risultati e sono rimasto volentieri. Non mi mancava niente. Ho 28 anni ora e sono ancora nell’età giusta per cambiare, ho cambiato e sono contento. Ero d’accordo con la società che quando sarebbe arrivata l’offerta giusta sarei partito. Giocavo col Treviso, perdemmo 3-0, qualche parata l’avevo fatta… ma erano anche due squadre diverse che si incontravano. Quando sono stato al ‘Meazzà da avversario, mi sono reso conto della sua bellezza. L’emozione da nerazzurro sarà certamente un’altra cosa. Quale punto di riferimento ho avuto nella mia crescita come portiere? Ho sempre ammirato Schmeichel, ma poi anche Buffon che per dieci anni è stato un mostro, differente da tutti”.”.

Queste, invece, le prime parole di Silvestre in nerazzurro:

“Sono molto felice, sono arrivato nel momento giusto della mia carriera, con l’esperienza giusta e tanta voglia di fare bene. Quella di sostituire Lucio sarà una responsabilità importante, certo, ma sono pronto. Ci sarà tanta concorrenza per il ruolo di difensore centrale ma io mi sento pronto a prendere questo ruolo e cercherò di guadagnare la fiducia di tutti. Sono un giocatore con un buon gioco aereo, mi riconosco come un tempista, sono sicuramente diverso dagli altri miei compagni quanto a caratteristiche, ma questo anche perché non ci sono mai due giocatori uguali. Io, come loro, in ogni caso darò il massimo. Io terzino? Ho dato subito la mia disponibilità all’Inter, anche a Catania del resto qualche volta ho fatto il terzino destro. E’ normale che il mio ruolo preferito sia quello del centrale, ma posso fare anche il terzino destro. Siamo un gruppo forte e ci stiamo preparando bene, l’obiettivo è vincere da subito, dalla prima gara”.

Silvestre ringrazia le due precedenti squadre italiane in cui ha militato, in Sicilia, e nomina due calciatori interisti come punti di riferimento:

“Ci sono state altre squadre interessate, è vero, ma io ho voluto sempre l’Inter, un grande club. Determinante è stata anche la quantità di connazionali, un vantaggio per me nell’ambientamento. In coppia con Samuel mi sto trovando molto bene, ma anche con gli altri compagni. Di lui conosciamo la classe e la sua carriera, mi sarà di grande aiuto. Così come Zanetti: ho parlato con lui, mi ha stupito perché lo conoscevo come avversario, ora è un onore averlo come compagno. E’ carico, come tutto il gruppo, ci aspettiamo un grande anno. Il derby? Ho fatto una buona esperienza a Catania e a Palermo, ringrazio entrambi i club per quanto mi hanno dato e insegnato. Ora però darò il massimo qui, per iniziare la stagione al top. Ho giocato tanti derby in Sicilia, tuttavia questo che arriverà è il più importante del campionato italiano. Ora, però, non sto pensando al derby ma alla prima di campionato e ancora prima all’Europa League. Solo dopo penserò al derby”.

Foto | © TMNews21

Vota l'articolo:
3.63 su 5.00 basato su 8 voti.  
 
 

© 2004-2014 Blogo.it, alcuni diritti riservati sotto licenza Creative Commons.
Per informazioni pubblicitarie e progetti speciali su Blogo.it contattare la concessionaria esclusiva Populis Engage.

Calcioblog.it fa parte del Canale Blogo Sport ed è un supplemento alla testata Blogo.it registrata presso il Tribunale di Milano n. 487/06, P. IVA 04699900967.