Fabio Capello e il doping non doping

fabio capelloMancano due giorni alla storica supersfida degli anni ottanta tra Juve e Roma e a far parlar di se stavolta non è Francesco Totti o Alessandro Del Piero, ma nientepopodimenoche... Fabio Capello.
Il tecnico friulano stupisce un pò tutti con inedite dichiarazioni sul doping:

"Anche io prendevo il mycoren quando giocavo in nazionale, ma allora non era considerato doping. Sia da giocatore che da allenatore ho visto cose particolari che sono state fatte, ma non mi sembra il momento opportuno per parlarne".


Sulla sua avventura capitolina:

"Ho amato molto Roma, la sua storia, la città, ma adesso le cose sono cambiate. Ho ancora il mio dentista di fiducia li, ma per andarci devo chiedere una scorta alla Digos (?!?!). Non posso neanche prendere un caffè o fare una passeggiata."

Le sue idee politiche:

"Credo che Berlusconi sia un grandissimo imprenditore, in politica è il migliore ma ha le mani legate, deve accontentare troppe persone. Continuerò comunque a votare per lui. "

Il futuro:

"Terminata l'avventura a Torino, mi piacerebbe molto allenare la nazionale Inglese. E' un sogno che porto con me da molto tempo. "

Chiedo scusa a tutti, ma quando allenava la Roma mi sembrava di aver capito che avrebbe terminato la carriera da allenatore nella capitale. Un anno fa disse la stessa cosa a pochi mesi dal suo arrivo a Torino. Fabio, niente di personale, ma vuoi superare i 65 anni per ottenere il superbonus introdotto da zio Silvio?

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: