Inter, è l'ora di Beckham?




Questa poi...

Ormai è certo: chiunque abbia il contratto in scadenza, prima o poi viene indicato come obiettivo dell'Inter.

Ovvio che alla regola non potesse sottrarsi uno come David Beckham, il cui contratto scade nel 2007, il ché a quanto pare, nel mondo del calcio significa che è già scaduto.

Questa circostanza, unita all'età non più verdissima del centrocampista albionico, ne farebbe un bocconcino da soli 15 milioni, cosa che a Sport.Tiscali che ha rilanciato la notizia fa dire:

Una cifra che potrebbe permettersi anche l'Inter...

Ma come? Non eravamo noi gli spendaccioni scellerati?

Non era Moratti il MadMax dalle mani bucate?

Sarà, ma evidentemente dell'Inter si può dire tutto e il contrario di tutto, senza tema di smentita.

Il problema comunque, non sono i 15 milioni, ma semmai è per acquistare chi, che necessita di spiegazioni.

Dove lo mettiamo infatti un David Beckham?

La soluzione proposta dal network di origine sarda sa un pò di coperta tirata di quà e di là: lo Spice Boy a destra, con Figo a sinistra.

Bene, ottima idea, ma Stankovic (che per la cronaca è il lizza per essere il miglior nerazzurro della stagione...), lo mandiamo in panchina?

Già perché secondo lo scoop, l'Inter avrebbe già pensato che per far posto al biondo galactico si potrà rinunciare a gete come Kily e Solari; cosa che forse non necessita di un nuovo arrivo, per essere pianificata...

  • shares
  • +1
  • Mail