Mondiali Brasile 2014, la scheda degli Stati Uniti: una nazionale molto "europea" senza la bandiera Landon Donovan

La scheda completa degli Stati Uniti: i convocati, il calendario, la storia e tutte le curiosità sulla squadra di Klinsmann.

Gli Stati Uniti sono una delle 32 nazionali che parteciperà ai prossimi campionati mondiali di calcio che si svolgeranno in Brasile a partire dal prossimo 12 giugno. La nazionale statunitense allenata da Jurgen Klinsmann si presenterà per quest'edizione dei mondiali priva di molti nomi che hanno maggiormente caratterizzato la storia recente della selezione a stelle e strisce.

Klinsmann, infatti, ha deciso di lasciare a casa Landon Donovan, il giocatore statunitense più rappresentativo degli ultimi anni, che detiene il record del maggior numero di gol segnati in nazionale ed è vicinissimo anche al record del maggior numero di presenze sempre con la maglia della sua nazione. Oltre a Donovan, il commissario tecnico tedesco ha deciso di rinunciare anche a Carlos Bocanegra, 108 presenze e 13 gol, e a Steve Cherundolo, bandiera dell'Hannover 96.

Riguardo la rosa attuale, Klinsmann punterà sicuramente su Michael Bradley, vecchia (ma neanche troppo) conoscenza del calcio italiano, ex Chievo e Roma, e su Clint Dempsey, il calciatore che ha aiutato maggiormente la nazionale statunitense a strappare il biglietto per il Brasile, grazie ai suoi 8 gol segnati durante le qualificazioni.

Sono tanti, infine, i calciatori statunitensi che militano in Europa che potranno portare la loro esperienza in Nazionale. I giocatori che attualmente militano nel Vecchio Continente sono Guzan (Aston Villa), Howard (Everton), Brooks (Hertha Berlino), Cameron (Stoke City), Chandler (Norimberga), Johnson (Borussia Monchengladbach), Bedoya (Nantes), Diskerud (Rosenborg), Green (Bayern Monaco), Jones (Besiktas), Altidore (Sunderland) e Johannsson (AZ Alkmaar).

La storia degli Stati Uniti ai mondiali


Gli Stati Uniti hanno all'attivo nove partecipazioni ai Mondiali. Con i campionati brasiliani, gli USA sono riusciti a qualificarsi per la fase finale della rassegna iridata per la settima volta consecutiva. Il miglior risultato ottenuto, però, risale addirittura al 1930 ossia all'edizione inaugurale della Coppa. In quella lontanissima occasione, gli Stati Uniti conquistarono il terzo posto. Dopo due eliminazioni al primo turno (1934 e 1950) e dopo un'assenza dai mondiali durata ben quarant'anni, la nazionale a stelle e strisce è riuscita a raggiungere i quarti di finale nel 2002 e gli ottavi di finale nel 1994 (nell'edizione giocata in casa) e quattro anni fa in Sudafrica. Nel 1990, 1998 e 2006, infine, gli USA si fermarono al primo turno.

Le qualificazioni a Brasile 2014


Gli Stati Uniti hanno iniziato le qualificazioni a partire dal terzo turno: inseriti nel Gruppo A, gli USA hanno terminato il girone al primo posto con 13 punti. Nel girone finale del quarto turno, la nazionale statunitense ha raggiunto anche in questo caso il primo posto grazie a 22 punti, conquistando in questo modo il pass per i mondiali.

L’allenatore: Jurgen Klinsmann


jurgen klinsmann brasile 2014

Jurgen Klinsmann è un allenatore tedesco. Per quanto riguarda la sua carriera da calciatore, è impossibile non citare il suo passato trascorso in Italia con la maglia dell'Inter (più una breve esperienza anche nelle fila della Sampdoria).

Per quanto concerne, invece, la sua attività di allenatore, Klinsmann ha iniziato la sua carriera, diventando subito commissario tecnico della Germania che ha allenato in occasione dei mondiali disputati in casa nel 2006, dove la selezione tedesca fu eliminata dall'Italia alle semifinali.

Nella stagione 2008-09, invece, Klinsmann ha allenato il Bayern Monaco senza conquistare nessun titolo.

Dal 2011, il ct tedesco si è trasferito oltreoceano, cominciando ad allenatore la selezione statunitense con la quale ha vinto una Gold Cup.

Attualmente, Klinsmann ricopre anche il ruolo di consulente tecnico e sportivo del Toronto FC, squadra canadese che milita nella MLS.

La rosa dei 23


stati uniti brasile 2014

Portieri: Brad Guzan (Aston Villa), Tim Howard (Everton), Nick Rimando (Real Salt Lake);

Difensori: DaMarcus Beasley (Puebla), Matt Besler (Sporting Kansas City), John Brooks (Hertha Berlino), Geoff Cameron (Stoke City), Timmy Chandler (Norimberga), Omar Gonzalez (LA Galaxy), Fabian Johnson (Borussia Monchengladbach), DeAndre Yedlin (Seattle Sounders FC);

Centrocampisti: Kyle Beckerman (Real Salt Lake), Alejandro Bedoya (Nantes), Michael Bradley (Toronto FC), Brad Davis (Houston Dynamo), Mix Diskerud (Rosenborg), Julian Green (Bayern Monaco), Jermaine Jones (Besiktas), Graham Zusi (Sporting Kansas City);

Attaccanti: Jozy Altidore (Sunderland), Clint Dempsey (Seattle Sounders FC), Aron Johannsson (AZ Alkmaar), Chris Wondolowski (San Jose Earthquakes).

Il Gruppo G e il calendario degli Stati Uniti


Gli Stati Uniti sono stati inseriti nel gruppo G insieme a Germania, Portogallo e Ghana. L'impresa di raggiungere gli ottavi di finale, quindi, appare decisamente ardua.

Questi sono gli appuntamenti per quanto riguarda le tre partite del girone:

16 giugno 2014, ore 19:00 (ore 00:00) - Natal, Arena das Dunas
Ghana - Stati Uniti

22 giugno 2014, ore 16:00 (ore 21:00) - Manaus, Arena Amazônia
Stati Uniti - Portogallo

26 giugno 2014, ore 13:00 (ore 18:00) - Recife, Itaipava Arena Pernambuco
Stati Uniti - Germania

Foto | © Getty Images

Vota l'articolo:
4.00 su 5.00 basato su 1 voto.  
  • shares
  • +1
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE SPORT DI BLOGO