Lampi di vera Inter





Davanti a 73 mila spettatori che vivono per il calcio e non vedono l’ora che cominci la stagione ufficiale, cominciano a vedersi i lampi di luce dell’Inter. L’Inter quella vera, non quella impacciata di Valencia, nè quella goffa vista contro l’Arsenal. Contro i campioni d’Inghilterra, nerazzurri in gran spolvero e con la coppia Suazo-Ibraimovich che incanta e terrorizza i futuri avversari.

Ottimi, oltre i due attccanti e i portieri (che ancora una volta si sono alternati), Cesar, Samuel e il neo-acquisto Chivu.

Comunque positivi tutti, escluso Adriano, deludente. Ancora.

L’inizio dei Red Devils lascia pensare che l’Inter in Europa, proprio non si senta a suo agio ma, dal 20esimo al 35esimo del primo tempo, i nerazzurri cominciano a fare veramente paura.

Paura al Manchester che prende tre schiaffi targati Suazo-Ibra-Suazo in casa propria.

Ma paura anche a Milan, Roma e a chiunque proverà a mettersi sulla strada dei Campioni d’Italia nella stagione che sta per partire.

Paura anche alle altre grandi d’Europa, perchè l’obiettivo primario della squadra di Moratti e riportare in via Durini la Coppa dalle grandi orecchie dopo 42 anni di digiuno.

Inter capace anche di soffrire, perchè i Diavoli Rossi non ci stanno a perdere e pressano nella ripresa, riuscendo però a violare la porta interista solo grazie all’autogollonzo di Adriano.

3-2 a Manchester, sul Manchester è un gran bel risultato. Mancini si sfrega le mani.

  • shares
  • Mail
45 commenti Aggiorna
Ordina: