Che noia questi francesi!

Polemiche francesi

Rosicano, rosicano e ancora rosicano. Mi riferisco ai francesi, ben rappresentati dal CT della Nazionale, Domenech. In attesa della sfida dell'8 settembre al Meazza, il Mister vice(e sottolieno vice) Campione del Mondo, non ha perso tempo per gettare benzina sul fuoco. La sfida, che ha già registrato il tutto esaurito, è sicuramente molto sentita, sia perchè ulteriore rivincita di quella magica notte mondiale, sia perchè pesa sull'economia del girone di qualificazione agli Europei 2008, specie dopo il 3-1 in favore dei galletti all'andata.
Ma il buon allenatore francese ha pensato bene di dichiarare ai quattro venti che non teme nè l'Italia, nè l'ambiente di S. Siro, bensì solo l'arbitro:

"A San Siro ci saranno 80mila spettatori pronti a fischiarci. E' in queste occasioni che si vedono i grandi giocatori. L'unico problema sono gli arbitri. Ma con gli italiani è un'abitudine. Non ho inventato io gli scandali. In passato ci sono state partite comprate. Come un Francia-Italia Under 21, valido per i Giochi Olimpici di Sidney. L'arbitro l'hanno comprato. Sono stato raggirato in modo incredibile. Quindi quando ti capita una volta, poi ti resta il dubbio. Nel calcio italiano ci sono accordi sottobanco"

Il primo a reagire è stato Gattuso, fra i protagonisti di quell'incontro Under 21:

"Se vuole, la riguardiamo insieme, così vediamo se l'arbitro era corrotto. Italia Francia è già una gara tesa, perchè metterci il carico? Ha perso sul serio un'occasione per restare zitto".

Come dargli torto?
In ogni caso, dopo aver subito pressioni da parte di Platini, che ha minacciato di prendere provvedimenti nei confronti del suo connazionale nel caso in cui non provasse le sue accuse, sono arrivate oggi le scuse ufficiali da parte della Federazione Francese.
Non c'è che dire. Proprio un bel sistema per stemperare gli animi.
Rosicate gente, rosicate.
Pardon... meditate.

  • shares
  • Mail
71 commenti Aggiorna
Ordina: