Lazio-Dinamo: cominciamo bene!

Rigore parato a Rocchi

Finalmente si fa sul serio! Non ne potevamo più di amichevoli e triangolari. La Lazio ha dato il via alla stagione ufficiale (se chiudiamo un occhio sull'impegno della Samp in Intertoto), ospitando all'Olimpico la Dinamo Bucarest per l'andata del terzo turno preliminare di Champions League. Che bellezza! Non ci siamo fatti mancare proprio nulla: un bell'antipasto a base di scontri tra tifoserie fuori dallo stadio, con inseguimenti, pestaggi, risse, accoltellamenti e ricoveri ospedalieri.
Poi come piatto principale, prima, durante e dopo l'incontro, un bel buffet di cori e ululati razzisti accompagnati da insulti vari sul mestiere delle mamme dei tifosi ospiti.
Era stato buon profeta Delio Rossi, definendo quei tifosi "idioti".
Qualche falò in curva romena per rendere più romantica la serata e la cena è servita.
Peccato che l'incontro abbia fatto solo da contorno e il risultato finale, 1-1 con goal di Danciulescu e Mutarelli, complichi non poco la vita a Delio Rossi che dovrà andare a vincere a Bucarest (o pareggiare segnando almeno 2 goal).
E potrebbe anche non essere sufficiente, perchè l'UEFA ha aperto un'inchiesta che potrebbe abbattere severe sanzioni sui biancocelesti, fino all'esclusione dalle Coppe (ed è il mio personalissimo augurio, almeno non "esporteremmo" certa gente).
Il menu è stato innaffiato da un tris di espulsioni (Behrami, Mutarelli per la Lazio e Goian per la Dinamo), un rigore fallito da Rocchi e infortuni, tra cui spicca quello, grave, di Cribari: scontratosi con la testa di un difensore avversario, ha riportato non solo la frattura di uno zigomo, ma anche quella del pavimento orbitale sinistro e probabile interessamento della mascella. Al giocatore gli si era addirittura spostato il bulbo oculare.
Gli sono state applicate tre placce fissate con 18 viti: ne avrà per almeno due mesi. Auguri.
Insomma, come inizio non c'è male.
The show must go on...

  • shares
  • Mail
32 commenti Aggiorna
Ordina: