Oltre ai cartellini, lo spray in tasca?

E' ciò che propone agli arbitri Adriano Galliani, seccato al termine di Genoa-Milan per l'ammonizione di Seedorf che prima di battere un calcio di punizione chiedeva insistentemente al direttore di gara che gli avversari rispettassero i 9 metri e 15 di distanza. Così l'ad del Milan ha svelato la sua idea: dotare i fischietti di uno spray che tracci una linea oltre la quale i calciatori in barriera non possono spingersi.
D'altra parte è ciò che accade già in Brasile da diverso tempo; laggiù si usa uno spray facilmente removibile dal terreno di gioco ma che pare non attecchisca in caso di pioggia o neve. Che dopo Flachi anche Paparesta "tirerà una riga bianca"?

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: