Serie A: Juve e Roma in vetta

Giornata intensa di emozioni e ricca di gol la seconda del campionato di Serie A: dopo 180 minuti e in attesa di Milan-Fiorentina sono solo due le squadre a punteggio pieno, ossia la Roma e la Juventus. I giallorossi hanno battuto all'Olimpico il Siena con un netto 3-0 anche se il risultato è stato forse troppo ingeneroso nei confronti dei toscani; padroni di casa avanti con una sventola di Aquilani, quindi bis e tris con Giuly e Totti nel finale. Come detto tiene il passo la Juve che dopo un secondo tempo di fuoco espugna il Sant'Elia: avanti col solito Trezeguet, i sardi pareggiano con un rigore di Foggia; ancora avanti con Del Piero (bravissimo Camoranesi), i rossoblu riagguantano il pari ancora con un tiro dagli undici metri di Foggia. Il sigillo finale arriva al 90', l'incornata vincente è di Chiellini.

A 4 punti insieme all'Inter due ottime squadre. La Sampdoria dopo la qualificazione per la Coppa Uefa esordisce in campionato a Marassi contro una buona Lazio; finisce 0-0 con le occasioni più ghiotte per Manfredini per gli ospiti e Sammarco nel finale per i blucerchiati. Anche l'Atalanta a quota 4 punti: all'Azzurri d'Italia gli orobici si sbarazzano di un fumoso Parma grazie alle reti di Zampagna su rigore e di Carrozzieri.
Ma è stata una grande giornata soprattutto per Palermo e Napoli. Due delle deluse della prima giornata di campionato sbancano rispettivamente Livorno e Udine; i siciliani vincono 2-4 in terra labronica con quattro reti nel solo primo tempo: Rinaudo, due volte Miccoli e Amauri stendono la squadra di Spinelli, con mister Orsi il primo traballante tra gli allenatori di A. Inutili nella ripresa i gol di Rossini e Grandoni. Il Napoli invece stravince con un fragoroso 0-5 al Friuli; è la giornata di Zalayeta e Lavezzi che segnano 2 gol il primo e 1 il secondo, mostrando una intesa che non farà piacere a Calaiò: il risultato si arrotonda con Domizzi e Sosa che puniscono un Udinese non così malvagia.
Infine due pareggi. Il Torino viene beffato nel finale con una punizione in area battuta e realizzata da Cozza: è il 2-2 dopo il vantaggio amaranto di Amoruso e il sorpasso torinista firmato da Rosina e Ventola. Catania e Genoa, in un Massimino finalmente riaperto, non vanno oltre lo 0-0.

  • shares
  • +1
  • Mail
93 commenti Aggiorna
Ordina: