E se domani...


Mancano poche ore ormai al fischio d'inizio dei match di ritorno dei quarti di Champions League. Le squadre italiane impegnate questa sera sono, come risaputo, le due milanesi che se la dovranno vedere contro il Lione e contro il Villareal. La vigilia delle partite delle meneghine è stata più o meno simile, almeno a livello di tifoseria da bar.

Milan - Lione pare scontata, almeno secondo i supporters rossoneri; sembra che Sheva e soci non debbano temere un pareggio o, peggio ancora, un ko contro i campioni di Francia. Dopo lo 0-0 transalpino i 90 minuti di San Siro non sono proprio una formalità ma comunque lasciano ampio spazio all'ottimismo.

Villareal - Inter è partita più tosta, ma comunque si parte con un 2-1 per i nerazzurri. Poi si sa, "pazza Inter amala" (e immagino un tonfo clamoroso o uno 0-0 con ripetuti miracoli di Toldo stile Valencia o uno 0-4 da applausi), per cui la tripla pare d'obbligo. In fondo però il popolo interista non trema più di tanto e così, se tutto va secondo pronostico, domani avremo due squadre della nostra cara penisola alle semifinali di Coppa Campioni.

E la Juve? Pare spacciata e la cosa deprime non poco gli aficionados della Vecchia Signora. Recuperare il 2-0 patito a Londra non è facile, soprattutto vista la recente abulia in attacco e il consueto gol che la Juve puntualmente subisce.

Ma immaginate per un secondo se stasera le due meneghine dovessero impattare e domani, a quest'ora, i bianconeri sapranno d'essere gli unici superstiti italiani della Champions. Sarebbero così delusi i tifosi juventini di una eventuale eliminazione se questa venisse dopo che l'Inter e il Milan sono ufficialmente fuori? Io penso di no. A quel punto la partita del Delle Alpi verrebbe gustata con occhi da amante del calcio, non come tifosi sull'orlo di una crisi di nervi.

Per cui forza Lione, forza Villareal! Fatelo per chi domani vuole soffrire un po' meno!

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: