Di Natale incubo juventino

Dopo la sosta per gli impegni di nazionale la Serie A torna in campo. Una delle sfide più interessanti sarà quella tra bianconeri, quelli di Torino e quelli di Udine, non fosse altro perché la "matricola" Juve vuole provare a restare a punteggio pieno, mentre l'Udinese dopo lo splendido esordio di San Siro (pareggio con l'Inter) deve vendicare l'umiliazione subita in casa per mano del Napoli.
Le partite degli azzurri hanno messo in risalto soprattutto un giocatore, Totò Di Natale, che con la sua doppietta ha permesso all'Italia di avere la meglio sull'Ucraina. Il piccolo napoletano è così entrato a far parte di diritto delle preoccupazioni di Ranieri e dei suoi ragazzi.
Con una battuta Cobolli Gigli ha cercato di allontanare la paura, il presidente spera che l'attaccante friulano sia abbastanza sazio da non aver ancora fame di gol a Torino.

Ma quella che poteva essere solo una battuta alla fine forse non si allontana da quella che è la realtà.
Totò sta avendo un po' di problemi a recuperare lo sforzo effettuato in terra europea tanto che ha affermato di provare ancora dolore alle gambe e difficoltà a camminare. Il giocatore si è detto felice della sua prestazione e ha ringraziato Donadoni per la fiducia che gli ha concesso. Il problema che fino ad ora aveva giocato pochissimo con la sua squadra di club e pare che i 90 minuti in azzurro li stia pagando più del previsto.

Chi invece avrà voglia di rivalsa è Del Piero che dopo aver subito critiche per la partita contro la Francia si è visto sostituire proprio da Di Natale.
Materiale che può mettere pepe a questa sfida ce n'è, speriamo che i presupposti vengano rispettati, in modo da poter assistere ad una bella partita di calcio.

  • shares
  • +1
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: