Lazio - Real Madrid 2-2: Pandev risponde a Van Nistelrooy

Goran Pandev, due gol contro il Real per luiSpettacolo di primissimo livello quello consumatosi questa sera allo stadio Olimpico di Roma dove Lazio e Real Madrid si sono battute ad armi pare dando vita a un 2-2 frizzante e appassionante, un risultato che ha visto protagonisti la stella olandese delle merengues Ruud Van Nistelrooy e il giovane macedone biancoceleste Goran Pandev, entrambi autori di una doppietta. Alla fine di 90 minuti combattuti e conditi da una telecronaca assolutamente spassosa del duo Nesti-Capello (per chi ha seguito la partita su RaiUno), le due squadre sono uscite dal campo tra gli applausi degli 80mila dell'Olimpico, il dodicesimo uomo di questa Lazio tutta grinta (clicca qui per visionare la Gallery del match).

Bernd Schuster sceglie di schierare due punte, Raul e Van Nistelrooy, con un centrocampo a 3 formato da Robben, Guty e Sneijder, Diarra avanti la difesa formata dal quartetto Sergio Ramos, Heinze, Cannavaro e Marcelo; ovviamente Casillas tra i pali. Delio Rossi dal canto suo riesce a recuperare il suo bomber Tommasino Rocchi che mette in avanti insieme al "compare" del gol Pandev, con Mauri dietro di loro e con una linea centrale del campo formata dai polmoni di Mudingayi, Ledesma e Mutarelli, con Zauri, Stendardo, Cribari e Behrami davanti al nonno Ballotta.

Partita subito intensa, con le due formazioni che si scontrano a viso aperto ma, nel contempo, lealmente. Il Real Madrid inizia in apnea ma trova subito il vantaggio all'8' grazie alla deviazione sotto misura di Van Nistelrooy, che devia in porta una punizione maligna di Sneijder. La Lazio subisce il colpo e il suo pubblico si ammutolisce; nel contempo Rossi abbandona il suo aplomb inglese che poco lo contraddistingue e inizia a sbracciarsi dando indicazioni ai suoi; i capitolini così si scuotono e iniziano ad alzare pericolosamente il baricentro. La partita scorre con i padroni di casa che paiono padroni del campo ma al 31' Pandev si divora un gol già fatto mandando alto un pallone da spingere in rete. Il macedone non si demoralizza e un minuto dopo raccoglie un assist di testa di Stendardo e spedisce al volo alle spalle di Casillas per il pareggio meritatissimo di una encomiabile Lazio. E sulle ali dell'entusiasmo si chiude un primo tempo intensissimo in cui Stendardo, Mudingayi e Pandev hanno recitato la parte di protagonisti.

Nella ripresa gli spagnoli paiono abbastanza sicuri di tenere salde in mano le redini della partita, ma spesso si scoprono vulnerabili nelle incursioni degli avanti laziali. Il solo Van Nistelrooy tiene in apprensione la retroguardia romana con Raul, Guti, Robben e Sneijder spesso vaganti per il campo come fantasmi. Ma proprio mentre sembra che l'Olimpico debba esplodere arriva la doccia fredda: Raul lancia sul filo del fuorigioco Van Nistelrooy che tutto solo mette a sedere Ballotta e lo batte con un tocco da sotto da non lasciare scampo. E' un colpo duro per la Lazio che nonostante questo si rimbocca le maniche e ricomincia a macinare gioco. E di nuovo intensifica la manovra con Mauri e Rocchi che si divorano due nitide palle gol. Sono solo le prove del gol del pareggio che arriva meritatamente al 75': fa tutto Pandev che abbozza un paio di dribbling e trafigge Casillas con un tiro di sinistro preciso e potente dal limite dell'area. L'Olimpico si scalda ma la gara scende di tono: solo Drenthe da un lato e Makinwa dall'altro provano a cambiare il risultato che tuttavia non muta. Lazio e Real Madrid vanno negli spogliatoi sul risultato di 2-2.

Passa in archivio dunque un match attesissimo dalla squadra di Lotito che, alla luce di quanto visto sul terreno di gioco, può definirsi soddisfatta del gioco espresso e del risultato ottenuto. Con l'1-3 dell'Olympiakos sul Werder Brema la classifica del Gruppo C ora dice Real primo con 4 punti insieme ai greci, Lazio terza a due punti e tedeschi in fondo con zero punti. Assumendo che il Real si qualifichi di sicuro, il secondo posto per gli ottavi è una incognita bella e buona.

Sotto alcune foto e i voti di questa appassionante partita.

MARCATORI: 8' Van Nistelrooy, 32' Pandev, 61' Van Nistelrooy, 75' Pandev

LAZIO: Ballotta 6,5, Zauri 6, Cribari 6,5, Stendardo 6,5, Behrami 7 (66'Scaloni 6), Mudingay 7,5, Ledesma 5,5, Mutarelli 6, Mauri 5,5 (77' Del Nero s.v.), Rocchi 5,5 (66' Makinwa 6), Pandev 8. A disposizione: Muslera, Meghni, Manfredini. Allenatore: Rossi

REAL MADRID: Casillas 6, Marcelo 6, Cannavaro 5,5, Heinze 5, Ramos 6, Diarra 5,5, Sneijder 5 (88'Drenthes.v.), Guti 5, Robben 5 (78' Higuain s.v.), Van Nistelrooy 7,5, Raul 5,5 (83' Saviola s.v.). A disposizione: Dudek, Salgado, Gago, Baptista. Allenatore: Schuster

AMMONITI: 63' Heinze

RECUPERO: 1'; 3'

ARBITRO: De Bleeckere (BEL) 6,5

La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2

La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2

La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2
La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2
La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2
La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2
La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2
La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2
La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2
La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2
La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2
La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2
La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2
La Galleria Fotografica di Lazio - Real Madrid 2-2

  • shares
  • +1
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: