Roma Lecce 3-1: le pagelle

Partita a senso unico. Roma ben messa in campo, rischia poco e produce buone occasioni. Totti applaude dalla tribuna autorità. Arbitraggio discutibile (per essere buoni). Lecce quasi spacciato.

Doni 6: Sempre attento. Non è costretto a nessun intervento di rilievo.

Panucci 7: Strepitoso nell'azione che causerà il rigore a favore della Roma. Corre a tutto campo: quantità e qualità. Chiamare Lippi per ulteriori delucidazioni in merito.

Mexes 6,5: Non è mai in difficoltà. Esce a testa alta dall'area di rigore. Monumentale come sempre.

Chivu 7: Autore del 2-0 che taglia le gambe ai pugliesi. Efficace ed elegante in fase difensiva.

Cufrè 6,5: E' il padrone della fascia sinistra. Guadagna il penalty, si sovrappone spesso a Mancini rendendosi pericoloso più volte.

De Rossi 6,5: Rientra dopo qualche settimana di stop. E' meno presente del solito ma governa il centrocampo senza difficoltà.

Aquilani 6: Prova la botta da fuori senza successo. Corre molto, si vede soprattutto in copertura. Le sue possibilità sono ben altre.

Rosi 6: Ha diciotto anni, ma l'autorità è quella di chi farà parlare di se. Impreciso sulla trequarti avversaria, si fa spesso trovare libero dai compagni.

Mancini 7: Non fa impazzire la difesa avversaria, ma a lui bastano un paio di azioni. I campioni si sa, posso decidere la partita in qualsiasi momento.

Perrotta 6: Recuperato in tempo record dall'infortunio non ha brillato come al solito. Comunque stoico.

Taddei 6: Come al solito corre e lotta in un ruolo non suo. Credo che non veda l'ora di tornare a giocare sulla sua fascia.

Dacourt 6: Corre dietro agli avversari e manganella. Il solito Dacourt.

Kuffour s.v.

Tommasi 6,5: Bell'assist a Mancini per il 3-0, svaria da destra a sinistra. Tornerà utile in queste ultime partite

  • shares
  • Mail