Juve - Fiorentina 1-1: le pagelle!


Poi dicono che non è vero: senza il suo capitano la Juve è una squadra mediocre!

Abbiati 7: Sarà che è fortunato ma il buon vecchio Abbiati non stecca mai. Un mix di modestia e capacità, para un rigore difficile.
Zebina 4,5: Cerca di staccare un ginocchio a Toni nel fallo da rigore più netto della storia del calcio. Poi si fa scusare tenendolo in gioco sul gol dello 0-1.
Thuram 5,5: Il ragazzone francese è in debito d'ossigeno, vuoi perché siamo agli sgoccioli della stagione, vuoi perché ha un'età ora. Indeciso perennemente.
Kovac 6,5: Non dispiace, anzi. Fa il suo mestiere con abnegazione, è aggressivo quanto basta e ha un ottimo tempismo. Una delle sue migliori uscite.
Zambrotta 6,5: Parte bene, sulla sua fascia riesce a fare il bello e il cattivo tempo, pennella cross perfetti. Poi però si spegne.

Camoranesi 5,5: Non è quello di inizio stagione. Appare a corto di idee e forse anche un po' stufo della puntuale sostituzione domenicale. Sa fare di meglio.
Mutu 6: Appannato anche lui, entra e fa il suo. Un po' poco a dir il vero.
Giannichedda 6,5: Fa tris in quanto a prestazioni positive di fila (Livorno, Arsenal e ierisera); corre a tutto campo e salva un gol praticamente già fatto.
Blasi 6: Gioca mezz'ora in modo anonimo.
Vieira 6,5: Tanti errori nel primo tempo, un fallo inutile su Fiore e solita abulia. Poi si riprende: assist, palo e molti recuperi.

Nedved 5: Il ceco è cotto. Non riesce a fare un passaggio decente, tantomeno a battere un corner come si deve.
Del Piero 7: Se è vero che nella prima frazione sbaglia un gol non difficile, è pur vero che nella seconda prende per mano la Juve e segna il gol del pareggio.
Zalayeta 6: Ha scordato come si tira, è oltremodo altruista. Ma comunque svaria in attacco con dignità.
Ibrahimovic 5,5: Non merita un buon voto solo perché passa la palla (Birindelli allora merita perennemente 8?). Ne merita uno negativo per gli errori sottoporta.
Capello 6: Sostituisce sempre i soliti (Giannichedda, Camoranesi e Del Piero), è cieco con i suoi raccomandati (Nedved, Vieira, Ibra).

Lobont 6: Poco attivo, non certo per colpa sua.
Ujfalusi 6: Cerca scorribande a destra, non arriva mai davvero in fondo.
Dainelli 6,5: Gagliardo e cattivo, un combattente che non dà vita facile agli avversari.
Gamberini 6,5: Come il compagno di reparto, suda e sgomita, positivamente.
Kroldrup SV: Il danese entra e dà la carica ai suoi.
Pasqual 6: Non come all'andata, non sempre lucido come in altre occasioni. Ma non demerita.

Fiore 6,5: Illuminato, talvolta geniale, sforna assist e non lesina corsa.
Brocchi 6: Talvolta arraffone e poco lucido, altre volte chirurgico nei passaggi e nelle aperture.
Donadel 6: Si sacrifica e in mezzo al campo combatte col coltello tra i denti.
Jorgensen 5: Spento, mai nel vivo nell'azione.

Jimenez 5,5: Un voto che è una difficilissima media tra i vari voti che avrebbe dovuto prendere: guizzi, rigori sbagliati, gol annullati.
Bojinov SV: Boh.
Toni 7: Non aveva mai segnato alla Juve. E segna. Doveva superare i record viola. E li supera. Si guadagna un rigore, sfiora altre reti e poi...
Prandelli 6,5: Doveva giocarsela e se la gioca. La sua squadra nel finale paga un primo tempo superbo.

Pieri 6,5: Io sono convinto sia uno dei migliori in circolazione.

La Juve è ora a +7 da Milan. I viola a -1 dalla Roma.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: