Juventus-Fiorentina. Riflessioni viola

Grande, grandissima Fiorentina. Erano anni che non vedevo la Juve così in difficoltà contro i viola. Certo i bianconeri non sono più la squadra spaventosa di qualche mese fa (tenere quel ritmo era impossibile) ma vederli in affanno è chiaramente una cosa rara.

Per quanto riguarda la Fiorentina, nuovamente sorpassata dalla Roma in classifica, non si può che essere ottimisti.
Giocatori venuti dalla serie B come Jimenez e Gamberini si stanno facendo le ossa e molto probabilmente saranno il futuro di questa squadra (insieme a Pazzini e Montolivo).
In particolare il talento cileno, classe 1984, sembra avere il piglio da leader.
Dribblig pazzeschi, un'assist eccezionale a Toni (come contro la Roma) e un rigore sbagliato (a 21 anni è
stata comunque una prova di coraggio battere un penalty in casa dei bianconeri).

La Juve invece ha ritrovato il capitano di mille battaglie, Alex Del Piero, che come accade da dieci anni a questa parte ci ha castigato con un bel gol.
Per contrappasso c'è stato anche l'Ibrahimovic delle ultime partite. Stanco e poco lucido (per fortuna nostra) sotto porta. Per ritrovarlo, la Juve, farebbe bene a metterlo un pò a riposo.

La champions per i viola è sempre a portata di mano anche se il calendario non è dalla sua parte.
Domenica prossima sarà fondamentale vincere a Treviso contro una squadra già retrocessa ma che sicuramente onorerà il campo con grinta e con la voglia di levarsi un ultimo sfizio.

In ogni caso, champions o non champions, quella di quest'anno è stata una stagione FANTASTICA. Avanti cosi ragazzi!

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: