Calciomercato Inter: dalle cessioni i soldi per Borini

Per Piero Ausilio il tecnico Walter Mazzarri non rischia, anzi se gli “undici che vanno in campo avessero il suo carattere si vincerebbe sempre 3-0”, dice il ds nerazzurro. A quanto pare, Erick Thohir non la pensa allo stesso modo e il futuro della panchina dell’Inter si deciderà nelle prossime due gare. Ausilio propende più per qualche ritocco della rosa, che attualmente lamenta diverse lacune principalmente per infortuni. In estate è stato fatto molto, nonostante non ci fossero soldi liquidi da investire, ma il ds è convinto di poter fare ancora qualcosa a gennaio, soprattutto se saranno ceduti quei calciatori ritenuti chiaramente in esubero. In prospettiva futura, invece, si segue con molta attenzione Franco Vazquez, in scadenza col Palermo nel 2016 e per il quale l’Inter è pronta ad offrire sei milioni di euro.

Stando a quanto riporta oggi ‘La Gazzetta dello Sport’, la dirigenza nerazzurra è comunque concentrata principalmente su quanto occorrerà fare a gennaio. A dicembre si farà il bilancio dei primi quattro mesi e poi ci si muoverà di conseguenza. In difesa piace sempre il portoghese Rolando, che a giugno prossimo si svincolerà dal Porto: Mazzarri lo vuole sin da subito, anche perché la difesa nerazzurra si è rivelata fin qui un colabrodo. Molto dipenderà dalla dirigenza lusitana, che dovrà fare uno sconto sui 2 milioni fin qui richiesti. In cerca di sistemazione Hugo Campagnaro, ormai ai ferri corti con il tecnico toscano, e il centrocampista Kuzmanovic, che negli ultimi tempi ha giocato di più per via dei numerosi infortuni.

FBLITA-SERIEA-INTER-MILAN-TORINO

Meno probabile la cessione di Fredy Guarin, che partirebbe solo in caso di un’offerta irrinunciabile: più facile che il colombiano cambi aria a giugno. In entrata, si valuta sempre l’ingaggio di Borini (Liverpool), ma occhio anche al croato Kramaric (Rijeka), vero e proprio pallino di Ausilio:

"Mi piace tantissimo - dice il ds nerazzurro - , ha caratteristiche assenti nella nostra rosa. Il problema è che il Liverpool (detentore del cartellino, ndr) non lo cede in prestito. Se cambiassero idea, ci faremo trovare pronti".

Occhio anche ai rinnovi: l’Inter è vicina all’intesa con Mauro Icardi e Mateo Kovacic, che prolungheranno fino al 2019 e saranno al centro del progetto nerazzurro del futuro. Più difficile quello del terzino brasiliano Jonathan, la cui discussione è stata momentaneamente rinviata.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail