Inter: Vidic delude, si torna sul mercato per un difensore

In estate, dopo le prime uscite dell’Inter in amichevole, alcuni giornali celebravano la difesa bunker dei nerazzurri, merito anche di Nemanja Vidic. Il 33enne difensore serbo, svincolatosi dal Manchester United, ha deciso di chiudere la carriera in Italia, fornendo quell’esperienza che mancava al reparto arretrato di Walter Mazzarri. In realtà, con l’inizio degli impegni ufficiali, Vidic si è reso protagonista di una serie di errori marchiani, aumentati di numero e gravità nelle ultime uscite. Una sorta di parabola discendente difficilmente pronosticabile alla vigilia, nonostante il centrale non sia più un ragazzino. Possibile che ci abbia messo del suo anche il tecnico nerazzurro, costringendo l’ex United a giocare a tre, dopo essere stato abituato a schierarsi a quattro per tanti anni.

Nonostante la serie A sia attualmente considerata inferiore per livello tecnico ed intensità rispetto alla Premier League, dunque, Vidic non sta facendo un figurone, nonostante Walter Mazzarri continui a difenderlo a spada tratta, affermando che gli errori dei singoli siano parte del gioco. Anche ieri sera contro il Saint Etienne è stato uno dei peggiori in campo, ed anche se l’Inter non può ammetterlo pubblicamente, è già alla ricerca di un calciatore che dia maggiore tranquillità al reparto difensivo.

Parma FC v FC Internazionale Milano - Serie A

In vista del mercato di gennaio è già in preventivo il ritorno di Rolando, esperto centrale che Mazzarri ha già avuto lo scorso anno all’Inter e anche la stagione precedente al Napoli. Il portoghese, sempre che si sblocchi la contesa con il presidente del Porto, andrebbe a prendere il posto di Hugo Campagnaro, da tempo ai ferri corti con l’allenatore che pure lo aveva voluto fortemente a Milano. Secondo ‘calciomercato.com’, il diesse Piero Ausilio starebbe seguendo comunque anche un altro calciatore: si tratta di Vlad Chiriches, centrale rumeno di 25 anni sotto contratto con il Tottenham. Difficile che il club londinese, che non lo utilizza più di tanto, lo lasci partire già a gennaio. Diventerà eventualmente un’opzione per giugno, ma c’è da fare i conti con la concorrenza di Juventus e Arsenal.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail