Juve-Inter 1-1: Camoranesi risponde a Cruz


Finisce in pareggio il big-match della undicesima giornata di Serie A: Juventus e Inter si spartiscono la posta in palio nel loro 206esimo scontro diretto; sono stati 90 minuti intensi e molto agonistici, in cui i padroni di casa hanno dovuto recuperare il gol del primo tempo di Cruz, ancora a segno contro la Vecchia Signora. Ci sono riusciti con Camoranesi, subentrato nella ripresa a Del Piero, capace di correggere in rete un assist di testa di Iaquinta (clicca qui per la Gallery, le ultime foto della quale mostrano alcuni striscioni dei tifosi).

Ranieri si affida alla formazione annunciata alla vigilia, un 4-4-2 con Trezeguet e Del Piero di punta, Zanetti e Nocerino in mezzo al campo, Nedved e Palladino sulle corsie; Buffon in porta col pacchetto arretrato formato da Grygera, Legrottaglie, Chiellini e Molinaro. Mancini risponde con una squadra speculare: Julio Cesar tra i pali, Maicon e Chivu come terzini con Samuel e Cordoba al centro; capitan Zanetti e Cambiasso a centrocampo con Cesar e Figo a ispirare le punte Cruz e Ibrahimovic, fischiatissimo dal primo all'ultimo minuto.

Inizia con 15 minuti di ritardo dopo richiesta dell'Inter, arrivata in ritardo allo stadio. Fin dai primi secondi la partita è apparsa tesa e contratta, con la Juve molto aggressiva a centrocampo e l'Inter che da subito dava l'impressione di poter gestire e pungere con ripartenze frizzanti. La prima occasione tuttavia è dei bianconeri che arrivano al tiro con l'ex Zanetti: l'incontrista toscano trova l'opposizione di Cordoba e guadagna solo un calcio d'angolo. Ibra è spesso in fuorigioco con la difesa juventina attentissima in tal senso; la seconda vera occasione è per Del Piero che batte una punizione dalla sinistra e preoccupa Julio Cesar sul primo palo. L'Inter non tira in porta, anzi rischia sui tiracci da fuori di Nedved che tuttavia non centra mai la porta. Così, dopo una sortita offensiva di Del Piero, l'Inter sorniona passa all'Olimpico: Cesar trova il varco centrale per Cruz che tutto solo batte un incolpevole Buffon. La Juve accusa il colpo e rischia il tracollo con Zlatan incapace di battere a rete a tu per tu con Buffon grazie al salvataggio di Chiellini; il primo tempo si chiude con gli ospiti in vantaggio.

Nessun cambio nel secondo tempo e leit-motiv sostanzialmente lo stesso: la Juve attacca in modo sterile, l'Inter punge nelle ripartenze. Al 6' un tiro di Del Piero viene ancora respinto dalla difesa, al 14' Cambiasso si vede annullare un gol per un fuorigioco dopo aver ribadito in rete una punizione di Chivu non trattenuta da Buffon. E' dunque il tempo delle sostituzioni: entra Iaquinta per Nedved da una parte, Burdisso e Suazo per Figo e Cruz dall'altra; al 68' miracolo di Buffon su tiro di Ibrahimovic che poteva chiudere la partita. Due minuti dopo è l'ora di Camoranesi che prende il posto di Del Piero che stavolta pare prenderla senza isterismi. E proprio l'italo-argentino accende la luce: appena entrato innesca subito un'azione pericolosa in cui Cordoba per poco non rischia l'autogol. Dopo un altro brivido per i tifosi di casa a causa di un tiro di Suazo da due passi salvato dal portiere juventino, Camoranesi realizza il gol del pari; cross di Palladino, torre di Iaquinta e tiro del campione del mondo che complice una deviazione di Samuel batte senza appello Julio Cesar. E' il 78' e l'ultimo quarto d'ora non regala ulteriori emozioni: le due squadra si accontentano più o meno del punto a testa ed è degna di nota solo la querelle tra Chiellini e Ibrahimovic, che si provocano a vicenda.

Non finiva col segno X a Torino da 6 anni, alla luce dei 90 minuti probabilmente è stato il risultato più giusto. Anche se l'Inter poteva chiudere la partita sullo 0-1 e la Juve poteva stare più attenta sul gol di Cruz (errore sostanzialmente di Grygera). Inter 25, Juve 21: lo spettacolo continua.

RETI: 41' Cruz, 78' Camoranesi

JUVENTUS: Buffon 7; Grygera 5 (Zebina s.v.), Legrottaglie 6, Chiellini 6.5, Molinaro 6; Palladino 6.5, Nocerino 5.5, C. Zanetti 6.5, Nedved 5 (Iaquinta 6.5); Del Piero 6 (Camoranesi 7), Trezeguet 6. All. Ranieri.
INTER: Julio Cesar 6.5; Maicon 6 (Dacourt s.v.), Cordoba 6.5, Samuel 6.5, Chivu 6.5; Figo 7, (Burdisso s.v.), J. Zanetti 6, Cambiasso 6, Cesar 6; Ibrahimovic 5, Cruz 7 (Suazo 5). All. Mancini.

AMMONITI: Nocerino, Figo, Nedved, Burdisso

ARBITRO: Rocchi di Firenze
ASSISTENTI: Biasiutto e Lion.

La Gallery fotografica di Juve-Inter

La Gallery fotografica di Juve-Inter

La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter
La Gallery fotografica di Juve-Inter

Fonti: corriere.it | virgilio.it | lastampa.it

  • shares
  • +1
  • Mail
51 commenti Aggiorna
Ordina: