Diritti TV: CDM approva lo schema 40/30/30, ora la Serie B è all'angolo


Il Ministro Melandri era stato chiaro: "o trovate un accordo sulla contrattazione collettiva oppure intervengo per legge", le società di Serie A si sono adeguate votando (senza l'inclusione dei 22 membri della Lega Calcio iscritti alla Serie B) il famoso compromesso.
La formula 40/30/30 (40% uguale per tutti, 30% sulla base del bacino d'utenza, 30% in riferimento al rendimento negli ultimi campionati e al rendimento "storico" della società) è inclusa nel decreto attuativo del nuovo Disegno di Legge approvato questa mattina dal Consiglio dei Ministri.

Il passaggio dalla contrattazione singola a quella collettiva avverrà alla scadenza, nel 2010, degli attuali contratti ancora in essere, ma è di fatto già una realtà del calcio italiano, che finisce così per adeguarsi al meccanismo già adottato negli altri principali campionati europei, Premier League, Bundesliga e Liga Spagnola comprese.
Alle 4 grandi penalizzate da questo passaggio "epocale" (Juventus, Milan, Inter e Roma) non resta che fare buon viso a cattivo gioco consapevoli, come sono, che se il Parlamento e il Ministro avessero avuto carta bianca avrebbero rischiato di perdere molto di più. Alcune squadre, con la Fiorentina in testa, possono gioire per la crescita dei proventi dei diritti tv che andranno ad incassare, altre (fra le quali il Palermo) non possono che mettere a verbale la loro contrarietà visto che il complesso sistema di "calcolo" adottato non gli consentirà di avvantaggiarsi in alcun modo: oramai c'è poco da fare.

L'approvazione avvenuta questa mattina in Consiglio dei Ministri è una vera beffa per i Presidenti della Serie B che ieri, proprio contestando la mutualità fissata al 10% e il fatto di non aver avuto voce in capitolo nell'accordo sottoscritto, avevano sfiduciato Matarrese e minacciato lo sciopero.
Si attende ora una reazione, ma le carte che hanno da giocare per opporsi ed ottenere una fetta più grande dei diritti tv sembrano veramente poche.

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: