Caos totale. Atalanta-Milan, Inter-Lazio e Roma-Cagliari rinviate, cortei contro commissariato e Rai


Giornata di lutto negli stadi italiani. Stamattina la notizia triste della morte di un tifoso laziale, colpito accidentalmente da un poliziotto intervenuto per sedare una rissa presso un parcheggio di un Autogrill nei pressi di Arezzo, ora la situazione si è fatta incandescente.

Prima si viene a sapere che è stata colpita una troupe del TG4...

14:41 - AGGREDITA TROUPE TG4 A SAN SIRO Tifosi di Lazio e Inter, fuori dai cancelli dello stadio di Milano, hanno preso a calci e pugni l'operatore della troupe di tg4 che è stato trasportato in ospedale per accertamenti.

..Dopo incominciano gli scontri tra Atalantini e poliziotti..

15:00 A BERGAMO SCONTRI TRA TIFOSI E POLIZIA All'esterno dell'Atleti Azzurri d'Italia alcuni tifosi del Milan si sarebbero scontrati con le forze dell'ordine. Alcuni supporters atalantini, accortisi di quanto stava avvenendo, si sono uniti ai rossoneri negli scontri con la polizia.

Si segnalano anche atteggiamenti incommentabili da parte di cosiddetti tifosi di Inter e Lazio:

Il corteo di circa 400 ultras di Inter e Lazio si è fermato di fronte al commissariato di polizia di via Novara a Milano. I manifestanti hanno occupato le due carreggiate e dalla folla qualcuno ha lanciato sassi verso il commissariato. Al corteo si sono aggiunti una cinquantina di ultras del Varese noti anche come estremisti di destra.

Alle 15:25 la partita Atalanta-Milan è sospesa . Il vetro antisfondamento di plexiglas è sfondato, tutti i giocatori sono tornati negli spogliatoi.

15:26 SOSPESA MOMENTANEAMENTE ATALANTA-MILAN Gli ultras bergamaschi, tra i fischi degli altri settori dello stadio, hanno ottenuto ciò che volevano: la gara con il Milan è stata sospesa, ma non in via definitiva. I giocatori sono entrati momentaneamente negli spogliatoi. Il pubblico intanto sta iniziando ad abbandonare lo stadio.



In attesa della decisione di sospensione definitiva, i tifosi milanisti stanno lasciando lo stadio rimasto solo ospitato da atalantini..

15:51 ATALANTA-MILAN UFFICIALMENTE SOSPESA.

E intanto, mentre si gioca a Parma, con la Juventus sotto di un gol grazie ad un rigore dubbio a favore dei padroni di casa...

16:01 TIFOSI JUVE PROTESTANO FUORI DAL TARDINI Una parte della tifoseria bianconera è rimasta all'esterno dello stadio di Parma per protestare contro la decisione di far giocare le partite nonostante quanto accaduto.

E per la serie la mamma dei cretini è sempre incinta, il corteo di prima, non pago di aver lanciato sassi avrebbe altre mire..

Dopo essere rimasti circa mezz’ora di fronte al commissariato San Siro di via Novara che hanno preso di mira con sassi e bottiglie, gli ultras in corteo stanno marciando nuovamente verso lo stadio Meazza. Secondo alcune voci, avrebbero intenzione di dirigersi verso la sede Rai di Corso Sempione. Sulla strada il corteo ha lasciato un paio di falò.

Intanto negli stadi continuano i cori contro la "polizia assassina"...

Le prime dichiarazioni di Ancelotti confermano "l'amarezza per quanto accaduto". Il Vice Questore aveva deciso che si doveva giocare (!) ma non c'erano più le condizioni di sicurezza negli stadi. Chi ha deciso oggi di giocare in questo clima incandescente si deve prendere le proprie responsabilità per quanto sta accadendo ora. Tanto per dirne una, poco fa dei delinquenti hanno lanciato sassi nei confronti dei giornalisti nei pressi di San Siro visto che la polizia aveva abbandonato lo stadio. Siamo alla follia indegna di un Paese civile.

E intanto viene sospesa una partita in Serie C1 per la stessa ragione di Atalanta-Milan:

16:30 SOSPESA ANCHE PARTITA DI TARANTO La partita di calcio Taranto-Massese (C1, girone B) è stata sospesa dall'arbitro al 13' del secondo tempo per le intemperanze di tifosi della squadra di casa che hanno infranto una delle vetrate che separano la curva nord dal rettangolo, lanciando fumogeni e tentando un'invasione di campo.

Il corteo di pseudo tifosi è arrivato davanti agli uffici della RAI

17:02 Ultras davanti Rai di Milano, "Assassini"
Circa 300 ultras nerazzurri (ma ci sono anche rappresentanze della Lazio) arrivati dallo stadio Meazza dopo un lungo corteo stanno manifestando in corso Sempione davanti alla sede della Rai, presidiata da un ingente schieramento di carabinieri in assetto antisommossa. Al grido di 'Assassini, assassini' gli ultras innalzano degli striscioni con la scritta 'Amato dimettiti' e 'Per Raciti si ferma il campionato, la vita di un tifoso non vale niente
'.

E anche il posticipo Roma-Cagliari è stato definitivamente rinviato

17:52 RINVIATA ROMA-CAGLIARI L'Osservatorio del Viminale, dopo un incontro con la Figc, ha disposto che il match dell'Olimpico venga rinviato.

  • shares
  • +1
  • Mail
53 commenti Aggiorna
Ordina: