Dopo Atalanta-Milan, parla Ruggeri

Ivan Ruggeri, presidente AtalantaGli scontri, le devastazioni durante e dopo Atalanta-Milan stanno lasciando il segno. Abbiamo già detto degli arresti che sono stati effettuati in serata nei confronti di 7, forse 8, cosiddetti tifosi che ieri hanno distrutto il plexiglas di protezione minacciando anche più seriamente. Stasera ha parlato il presidente del club bergamasco, Ruggeri.

Il massimo dirigente atalantino non usa mezze parole:

"Se chi di dovere non prendera' provvedimenti drastici, sono pronto a chiudere la curva''.'Questa gente non la voglio piu' vedere, li bandiro' dal mio stadio. Si tratta di pochi delinquenti, mi auguro che finiscano dove meritano, in galera''.

Una presa di posizione molto forte che raramente si vede nel calcio. Una critica pesante nei confronti di chi dovrebbe prendere dei provvedimenti seri e soprattutto efficaci e invece spesso non fa altro che fermare quattro tifosi o pseudo tali, li tiene in gattabuia qualche ora o qualche giorno e li rilascia.

Se siamo arrivati ai livelli di ieri lo dobbiamo all'incompetenza e all'inefficacia delle nostre leggi. Decreto Pisanu o quello della Melandri non hanno cambiato nulla. Ci vogliono misure ben più drastiche nei confronti di delinquenti abituali mascherati da tifosi.

In questo senso ci sentiamo di condividere le durissime parole di Ruggeri, sperando che dopo le sue ne seguano tante altre.

  • shares
  • +1
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: