Donadoni: "E' la Scozia che deve temerci"

Il c.t. della Nazionale, Roberto Donadoni, in un'intervista a Sky a margine dell'ultimo allenamento di Firenze, in attesa della partenza della squadra per Glasgow, prevista per domani mattina, ha dichiarato di essere sicuro del valore della squadra a sua disposizione e di non temere gli avversari. Riguardo al match in programma sabato, l'allenatore è convinto infatti che:

"Contro la Scozia ci vorrà anche un po' di fortuna? Non sarebbe male, ma io credo che la fortuna bisogna essere capaci di andarsela a cercare. Noi abbiamo una squadra che chiaramente non può avere paura di nessuno, dobbiamo rispettare sempre tutti quanti. Però, il valore dell'Italia è un valore tale che ci deve far andare in campo per affrontare l'avversario con grande determinazione, sapendo che anche loro devono temere noi."

Aggiungendo, riguardo ad un possibile ritorno in azzurro dell'attaccante della Fiorentina, Christian Vieri, protagonista di un ottimo inizio di stagione con i viola:

"Adesso tutti vorrebbero andare o tornare in Nazionale, anche Vieri? È importante che tutti quanti siano in forma, che stiano bene. Se c'è qualcuno che mi dà qualche pensiero in più dal punto di vista della condizione, quindi delle possibilitá, ben venga, sono felice di riflettere su queste cose."



Intanto nella fredda serata dell'Artemio Franchi, poco più di un'ora di partitella per i ventiquattro giocatori a disposizione del c.t., che ha provato il tridente, formato da Di Natale, Toni e Camoranesi, quest'ultimo poi sostituito da Iaquinta, confermando il fatto che ci sarà un ballottaggio tra i due giocatori della Juventus per la scelta del terzo attaccante da schierare al fianco dei due giocatori di Udinese e Bayern Monaco, che paiono essere certi del posto da titolare.

  • shares
  • +1
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: