Donadoni: "La mia storia assomiglia a quella del Papa"

Curioso paragone fatto dal c.t. della Nazionale, Roberto Donadoni, dopo il ritorno da trionfatore dalla trasferta scozzese. Il tecnico, intervistato dal quotidiano pontificio Petrus, ha infatti dichiarato:

"Non vorrei essere blasfemo, ma la storia di Benedetto XVI, da un certo punto di vista, somiglia molto alla mia. [...] Benedetto XVI è stato eletto dopo un pontificato indimenticabile come quello di Giovanni Paolo II, quando tutti ancora avevano il Papa polacco nel cuore; io sono arrivato alla guida della Nazionale italiana di calcio, con una certa sorpresa generale, dopo il regno di Marcello Lippi, che aveva appena vinto un mondiale, e i tifosi non hanno subito capito. Poi ci sono stati, sia per me che per il Papa, continui paragoni con i nostri predecessori, ma vedo che ormai la gente ha imparato a seguirci"

dichiarandosi poi disponibile ad allenare in futuro la nazionale del Vaticano, nel caso la Santa Sede decidesse di fondarla in futuro:

"Non faccio dello spirito, ma dico seriamente di sì. Io sono un professionista, e vado dove mi chiamano. Se arrivasse una telefonata ci andrei di buon grado."



Considera inoltre interessante la proposta del presidente della Lega Calcio, Antonio Matarrese, su una possibile "alleanza" tra la Chiesa e il mondo del calcio per "moralizzare" quest'ultimo, esperimento già tentato con l'acquisizione da parte della CEI, dell'Ancona. A tale proposito, il tecnico degli azzurri ha sostenuto che:

"Mi sembra una cosa interessante, la Chiesa è portatrice di valori improntati al bene e alla pace. Il cristianesimo, d'altro canto, è la religione della tolleranza, dell'amicizia, del perdono. Penso che una società come la nostra abbia bisogno di riscoprire certe qualità. [...] Oggi si sacrifica tutto per il desiderio sfrenato del successo, del denaro, del potere. Le violenze nel mondo del calcio e negli stadi sono anche figlie di questo tempo. Si crede che tutto sia sempre e comunque dovuto; lo sport è, invece, lealtà, sacrificio e rispetto degli altri."

  • shares
  • +1
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: