Inter: Nagatomo KO, arriva Lell?

Yuto Nagatomo starà fuori circa 60 giorni: l’Inter è costretta a riaprire il calciomercato, anche se solo per trovare qualche svincolato che possa fare al caso di Roberto Mancini. Il terzino giapponese oggi si sottoporrà agli esami strumentali, ma nell’ambiente nerazzurro non ci si aspetta nulla di buono: Nagatomo ha rimediato un infortunio muscolare ai flessori alla coscia destra durante la gara vinta contro il Palermo e, a meno di un miracolo, dovrà osservare due mesi di riposo. Il dt Piero Ausilio si è già messo all’opera e sta scandagliando il mercato internazionale degli svincolati: un’idea c’è già e porta ad calciatore che fino al 2010 ha giocato nel Bayern Monaco.

Un infortunio che proprio non ci voleva per Roberto Mancini, che dopo esser tornato alla vittoria, deve avere a disposizione tutti gli effettivi in questa seconda parte della stagione per poter portare a casa ancora qualche obiettivo importante. Ecco perché, la società è pronta a fare un ulteriore sforzo mettendo sotto contratto Christian Lell, 30enne calciatore tedesco cresciuto nel Bayern Monaco e reduce da due esperienze non proprio esaltanti con la maglia di Hertha Berlino e Levante. Trattandosi di giocatore svincolato, unico status tesserabile in questa fase della stagione, l’Inter dovrebbe pagare solo lo stipendio del calciatore.

Hertha Berlin's defender Christian Lell

Intanto, dal Sudamerica giungono voci di un’imminente conclusione della trattativa tra Pablo Daniel Osvaldo e il Boca Juniors. Il centravanti italo-argentino, ex Roma, Juventus e Fiorentina, che ha concluso anzitempo la sua esperienza in nerazzurro per motivi comportamentali, firmerà un contratto con il club del suo Paese valido per cinque mesi con opzione per le prossime due stagioni. L’Inter, che ha intentato nei suoi confronti una causa milionaria, ha dato via libera al giocatore, poiché non c’erano più margini di ricucire il rapporto con il tecnico Roberto Mancini. Il Boca dovrà sostanzialmente vedersela con il Southampton, proprietario del cartellino.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail