Cesena-Juventus, Allegri: "Niente turnover, Pirlo gioca"

Domani sera si gioca Cesena-Juventus e Allegri promette una Juve concentrata e con i titolari in campo.

Trasferta facile a Cesena? Per carità. Massimiliano Allegri da quell'orecchio non ci sente e, alla vigilia, promette una Juventus titolare e concentrata al Manuzzi: "Me la gioco di gara in gara. Domani i tre punti sono troppo importanti per mantenere il vantaggio sulla Roma. Campo complicato, sintetico, contro un avversario duro. Poi penseremo ad Atalanta e Borussia Dortmund".

Nessun riposo per Andrea Pirlo, che sarà regolarmente al suo posto, davanti alla difesa. "Ho letto di Pirlo in panchina. Sarà regolarmente al suo posto. Llorente - Morata coppia d'attacco? Non ho ancora deciso se giocheranno loro o magari Coman". A Cesena andrà in scena una sorta di testa coda, ma Allegri teme i romagnoli anche per un altro motivo: "Ogni partita che passa ce n'è una in meno da giocare, quindi ci sono meno possibilità di sbagliare. Poi, prima di scendere in campo, potremmo avere 4 punti di vantaggio e quindi bisognerà vincere. E su un campo sintetico bisogna essere pronti con la testa e con i piedi".

Spegne così la polemica a distanza con il Milan, l'ex:

"Mi dispiace, è un'abitudine del calcio italiano polemizzare sugli episodio. Il Milan ha fatto una buona partita, e delle polemiche se ne poteva fare a meno. La cosa migliore è che tutti, compresi i dirigenti, cerchino di riportare il calcio italiano ad altro livello. Galliani? Non l'ho sentito, ho un ottimo rapporto con lui. Ma ora sono alla Juve".

Si parla di Champions League con il Dortmund in ripresa:

"Ha qualità importanti, strano che sia in fondo in Bundesliga. Adesso sta recuperando giocatori importanti. Ma ora non ci penso. Credo che faremo due grandi partite e potremo passare il turno. Barzagli pronto per l'Europa? Al momento stanno tutti bene, a parte Asamoah e Romulo. Matri è vicino al rientro, Caceres sarà a disposizione dalla settimana prossima. Barzagli ha fatto un ottimo test, sono contento. Sarà un acquisto importante per il finale di stagione".

Si spazia: la telefonata di Lotito:

"Da allenatore e da ex calciatore dico che contano solo i risultati e che li dà in campo. Dalla B verranno squadre che meritano, indipendentemente dal nome. A proposito, auguri al Livorno per i suoi 100 anni, speriamo che possano festeggiare la promozione. Le parole di Lotito mi hanno lasciato un po' stranito".

Allegri - Tevez

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail