Juventus - Palermo 5-0: i bianconeri a valanga


Partita senza storia all'Olimpico di Torino, la Juventus implacabile sommerge il Palermo di Colantuono sotto 5 reti. Segnano tutti gli attaccanti, compreso quel Del Piero la cui esclusione dalla formazione titolare fa sempre sensazione (chissà poi perchè vista l'età e la forma di Iaquinta). I bianconeri non vanno mai in sofferenza e dominano per 90 minuti concedendo poco ad un Palermo a cui non riesce praticamente nulla. Colantuono sarà impietoso con la sua squadra nel dopo partita: "A Torino non ci siamo nemmeno arrivati", il riassunto più efficace della prestazione collettiva. (Clicca qui per la Gallery Fotografica, Clicca qui per il Video)

Ranieri è costretto a schierare il giovane Criscito al fianco di Legrottaglie al centro della difesa per sopperire alla squalifica di Chiellini e fa rientrare dal primo minuto Zebina al posto di Grygera infortunatosi in nazionale, a centrocampo ancora una volta Zanetti - Nocerino, con Tiago che scalda ancora la panchina. Il "rilancio" del portoghese stenta a decollare, lo vedremo mai? I dubbi sono legittimi.
Il gol che sblocca il risultato giunge al 29esimo ed è l'undicesimo stagionale di David Trezeguet, lesto a girare in porta dopo la sponda di Legrottaglie sugli sviluppi di un calcio d'angolo. Non ci sono proteste dei rosaneri ma in verità la concessione del tiro dalla bandierina è un regalo della terna arbitrale che vede una deviazione di un difensore palermitano che non c'è.

Prima del 45esimo arriva anche il 2 a 0 di Iaquinta che anticipa due volte il marcatore diretto e il portiere Agliardi. Ennesima testimonianza che l'attacco bianconero funziona anche senza Del Piero. Il Capitano farà comunque la sua parte nel secondo tempo, quando subentra proprio a Iaquinta in preda ai crampi e realizza dopo pochi minuti una splendida punizione. Come se non bastasse fornisce l'assist a Marchionni (entrato per Camoranesi) del 4 a 0 e infine trasforma a tempo scaduto il calcio di rigore concesso per fallo su Nedved.

Il Ceco sembra decisamente rinvigorito dalla pausa forzata per le squalifiche rimediate nelle ultime giornate e sfodera la prima prestazione convincente della stagione, pur non trovando ancora la rete in Serie A. Chissà che non smentisca ancora una volta i tanti che cominciavano a considerarlo "finito" e solo in attesa di poter appendere gli scarpini al chiodo a giugno prossimo.

Il Palermo esce fortemente ridimensionato, difficile immaginarlo dove i tifosi sognerebbero di trovarlo a fine stagione (la zona champions), molto probabile che una sconfitta del genere possa riportare con i piedi per terra un ambiente facilmente suggestionabile. Non è detto che faccia male.

La Juventus può invece cominciare a pensare già alla sfida di Sabato, il Big Match di San Siro contro il Milan. In questa stagione i bianconeri non hanno ancora perso uno scontro diretto, ma non sono mai riusciti ad andare oltre il pareggio: per pensare di poter realmente puntare al vertice bisogna centrare una vittoria, i rossoneri li aspettano per riscattare nel momento migliore il proprio balbettante andamento casalingo.


Il Video di Juventus - Palermo 5-0


La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0

La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0

La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0
La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0
La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0
La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0
La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0
La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0
La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0
La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0
La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0
La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0
La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0
La Galleria Fotografica di Juventus - Palermo 5-0

  • shares
  • +1
  • Mail
20 commenti Aggiorna
Ordina: