E' già asta per Leali, la Juve non a caso ne parla con Sassuolo e Palermo

Nicola Leali sarà la prossima pedina della Juventus da giocare sul mercato. Ormai le strategie di Marotta è chiaro che passino attraverso lo sviluppo nel tempo delle acquisizioni sui migliori giovani italiani che avvengono ormai stabilmente in ogni sessione di trattative. Il portiere mantovano, che in estate rifiutò il Cagliari preferendogli il Cesena, piace in giro, piace eccome, tra l'altro anche alla Roma. La dirigenza bianconera però ha le idee chiare: accontentare Leali con un nuovo salto di qualità probabilmente cedendone l'intero cartellino e tenendosi la ricompra biennale (nuova moda lanciata proprio dai bianconeri con i contorni dell'operazione Morata siglata con il Real Madrid).

Non a caso dunque le vere pretendenti a oggi sono Palermo e Sassuolo, con gli emiliani in pole position anche se valuterebbero ben volentieri una soluzione annuale o biennale con Storari (la posizione di Neto, che non ha ancora firmato ma con il quale c'è più di una parola, incombe). La questione è che la Juventus punta a ottenere sconti rilevanti su Vazquez/Dybala da una parte e soprattutto Zaza/Berardi dall'altra. Se saranno, si tratterà dunque di maxi-operazioni piuttosto complesse, nelle quali entreranno anche altri giovani legati alla Vecchia Signora.

Attenzione però anche al Palermo, come detto: Zamparini ha il chiodo fisso di Leali e lo ha fatto sapere a tutti i suoi più stretti collaboratori. Il valore reale? Tra i 7 e gli 8 milioni, ma se uscisse senza operazioni di scambio la Juventus difficilmente potrebbe reclamare più di 4/5 milioni di euro. Sono le disponibilità reali a fare la domanda, di questo sul mercato dovremmo iniziare ad abituarci.

AC Milan v AC Cesena- Serie A

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail