Scudetto, Juve a +9 sulla Roma: i numeri dicono che è fatta

I dati statistici parlano chiaro

I tifosi bianconeri faranno gli scongiuri, ma i numeri parlano chiaro. Non è mai capitato che la squadra che si trova con nove punti di vantaggio sulla seconda dopo 24 giornate di campionato non abbia poi vinto lo scudetto. Come riportato oggi da La Gazzetta dello Sport, le statistiche segnalano che il +9 rappresenta il massimo distacco nell'era dei tre punti in questo momento del campionato. In passato è capitato già in 5 occasioni.

Nel 2008-09 era l'Inter ad avere un vantaggio così importante, proprio sulla Juve. Alla fine i nerazzurri di Mourinho vinsero lo scudetto con 10 punti di scarto. Nel 2005-06 fu la Signora a conquistare il tricolore (fu poi revocato e assegnato all'Inter). Nel 2000-01 in questa condizione di vantaggio c'era la Roma che trionfò nonostante i 7 punti persi per strada.

Non è finita. Perché i numeri raccontano anche che, in generale, a prescindere dal numero di punti di vantaggio, dalla stagione 1994-95 ad oggi soltanto tre volte è capitato che chi era in testa dopo 24 giornate non abbia poi vinto il campionato. Si tratta della Lazio (1998-99), della Juventus (1999-2000, il famoso scudetto perso all'ultima giornata sotto il diluvio di Perugia) e Inter e Roma (2001-02).

In questi casi però il distacco tra prima e seconda in classifica era inferiore ai 5 punti (e, peraltro, i campionati erano a 18 squadre).

Insomma, i numeri sembrano essere dalla parte della Juventus, che lunedì prossimo affronterà la Roma nel match che potrebbe chiudere definitivamente la stagione in caso di successo degli uomini di Allegri. Dopo l'ennesimo pareggio di ieri, contro il Verona, il ds della Roma Sabatini ha annunciato l'addio al sogno scudetto, mentre Totti ha lasciato viva ancora qualche speranza. Chi dei due avrà ragione?

FBL-ITA-SERIEA-JUVENTUS-CAGLIARI-TROPHY

  • shares
  • +1
  • Mail