Roma Palermo: rocambolesco 3-3

papadopuloChi l'avrebbe mai detto! Dopo 30' la Roma era in vantaggio di tre gol sui rosanero, in un campo mai tanto digerito dai capitolini. Match chiuso? "Partita finita è, quando arbitro fischia tre volte" avrebbe detto il buon Boskov, e soprattutto in casi come questo, come dargli torto.

Una Roma che nel primo tempo ha avuto una infinità di palle gol, grazie anche a Papadopulo che ha schierato una difesa altissima molto Zeman style. Con questo assetto tattico uno come Mancini, con la sua velocità e i suoi inserimenti, è andato letteralmente a nozze. Uno-due-tre, Taddei, Mancini, Mancini, Palermo a terra e stadio ammutolito. Per una mezzora.

Nella ripresa i siciliani riescono a recuperare una partita che sembrava chiusa, finita. Forse più per meriti loro che non per demerito degli uomini di Spalletti. Gol tutti spettacolari nati da belle iniziative dei palermitani. Rosetti augura a tutti una buona Pasqua fischiando per tre volte. Papadopulo esulta. Roma di nuovo quinta. Meno 4 alla fine del campionato. Speriamo che dentro l'uovo ci sia una bella sorpresa...

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: