Lite Genoa-Antonini per la vacanza a Dubai

Ancora tensione tra il Genoa e Luca Antonini, difensore di cui sostanzialmente si erano perse le tracce da quando la dirigenza rossoblu ha deciso di lasciarlo fuori rosa per aver rifiutato la cessione a gennaio. L’ex Milan, nei giorni scorsi è volato a Dubai per una mini-vacanza con la moglie, mandando su tutte le furie il presidente Enrico Preziosi, innervosito soprattutto dai tweet della signora Antonini. “Con i miei soldi il sole è più caldo!”, dice il patron del ‘Grifone’, ma il giocatore si difende affermando di essere partito dopo aver avuto l’OK dalla società.

"Buonanotte Italia, buonanotte Genova, buonanotte grifoni. #dubai 2015". È questo il tweet di Benedetta Balleggi, moglie di Luca Antonini, che non è affatto andato giù ad Enrico Preziosi. I coniugi Antonini si sono goduti sole e relax negli Emirati Arabi, a spese del Genoa, secondo Preziosi. Il presidente rossoblu non è contento del fatto che un suo giocatore se la stia spassando mentre i compagni sono impegnati a preparare il derby contro la Sampdoria, così tramite il proprio profilo Instagram accusa tra il serio e il faceto:

"Dubai, sereno 22 gradi. 4654 chilometri da Genova., pioggia, 9 gradi. Anche il cielo si ribella al derby senza Antonini".

AC Milan v AS Roma  - Serie A

Antonini è ufficialmente fuori rosa per aver rifiutato prima il Chievo e poi il Fulham: da quel momento Preziosi ha deciso che l’ex Milan non avrebbe più indossato la maglia del Genoa, ma si sarebbe allenato a parte seguendo un programma stilato da un preparatore rossoblu. Programma che sarebbe stato disatteso proprio in questi giorni per andare in vacanza. Nessuno scandalo, invece, secondo Benedetta Balleggi, moglie di Antonini che si è difesa così ai taccuini di ‘Tuttomercatoweb’:

"Ormai ogni nostro singolo gesto, frase o foto viene strumentalizzata. Non possiamo postare una foto sui social che si scatena il putiferio. Come già scritto da Luca, siamo a Dubai per motivi personali e abbiamo il permesso del club. Il Genoa è a conoscenza di tutto. C'è da specificare che non abbiamo vissuto un bel momento e ora non è bello subire attacchi sterili e strumentali. Abbiamo solo bisogno di serenità e tranquillità. Luca avrebbe preferito lavorare con i compagni, la società ha deciso di metterlo fuori rosa".

Può darsi che Antonini non si sia comportato come da programma stilato dal Genoa, ma appare comunque poco comprensibile la rabbia di Preziosi, che ha deciso ormai da un mese di pagare il giocatore senza consentirgli di non scendere più in campo con la maglia rossoblu.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • +1
  • Mail