Fiorentina: cori contro Scirea, Pessotto e pro Heysel

La Fiorentina perde due volte contro la Juventus: i bianconeri hanno ribaltato ieri sera l’1-2 dell’andata e conquistato la finale di Coppa Italia 2014-2015; i viola, oltre ad essere stati protagonisti di una prova molto deludente, incapperanno molto probabilmente in una sanzione da parte del giudice sportivo poiché la Curva Fiesole, la culla del tifo caldo della Fiorentina, ha intonato nel corso della partita dei cori beceri. Nel mirino dei tifosi viola sono finiti, non è la prima volta, i 39 deceduti durante la tragedia dell’Heysel, il dirigente Gianluca Pessotto e l’ex difensore bianconero Gaetano Scirea.

Secondo quanto riferiscono oggi alcuni organi di stampa, i cori sarebbero partiti da una minoranza della Curva Fiesole, circa 200 persone su un totale di 8mila. A scatenare questi tifosi della Fiorentina, la frustrazione per una gara che la Juve ha messo sin da subito dalla propria parte, prima con il gol di Matri, poi con quello di Pereyra giunto a pochi istanti dall’intervallo. Secondo quanto riferisce ‘Sportmediaset’, alcuni testimoni avrebbero riferito di provocazioni da parte di giocatori della Juventus.

FBL-ITA-CUP-FIORENTINA-JUVENTUS

In realtà, l’unico episodio da registrare, è il saluto ironico di Alvaro Morata verso la curva della Fiorentina dopo essere stato espulso per un fallo su Diamanti proprio nei minuti finali della partita. I cori, secondo altri testimoni, sono stati intonati già prima e comunque, nessuna provocazione può giustificare una reazione becera. Ora la palla passa a Giampaolo Tosel, il giudice sportivo che questa settimana ha già avuto un gran da fare per gli striscioni contro la mamma di Ciro Esposito all’Olimpico di Roma.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail