Napoli - Benitez: addio ormai certo, arriva Spalletti

Il crollo del Napoli nelle ultime settimane porterà alla rottura definitiva tra Rafa Benitez e Aurelio De Laurentiis. Non che tra i due i rapporti fossero idilliaci, visto che di divorzio si parla ormai da molto tempo. Il tecnico spagnolo ha sempre rinviato ogni discorso sul possibile rinnovo a fine campionato, ma ora che quasi tutti gli obiettivi stagionali sono saltati (rimane l’Europa League), secondo ‘Sportmediaset’, il destino dell’allenatore è segnato.

Dopo essere stato a lungo in lotta per il secondo posto, il Napoli è scivolato in sesta posizione e dovrà ora sudare per conquistare un posto in Europa per la prossima stagione. La strada più semplice, a questo punto, potrebbe essere proprio la vittoria dell’Europa League, ma se gli azzurri sono quelli visti nelle ultime uscite, sarà dura anche lì. De Laurentiis ieri sera si è presentato negli spogliatoi furente ed ha sancito il ritiro punitivo a tempo indeterminato. Poi, a giugno, ci sarà il cambio di allenatore: fosse per il presidente, Luciano Spalletti sarebbe arrivato subito, ma il tecnico toscano ha ancora due mesi di contratto con lo Zenit San Pietroburgo.

FC Zenit St. Petersburg v FC Rostov - Russian Premier League

In queste ore, secondo quanto riferisce il portale sportivo Mediaset, i contatti tra il Napoli e Spalletti si sarebbero intensificati e la proposta dei partenopei sarebbe quella di un contratto biennale (con opzione per un terzo anno) da 3,5 milioni di euro a stagione più bonus, un ingaggio molto simile a quello percepito dall’ex Roma in Russia. Spalletti ha sbaragliato la concorrenza anche perché potrà continuare sulla falsariga tracciata da Benitez, praticando lo stesso modulo 4-2-3-1. Nel caso in cui saltasse per qualche motivo la trattativa con l’ex tecnico romanista, le alternative si chiamano Mihajlovic, Montella e Di Francesco.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: