Rigore da ripetere: si rigiocano ultimi 18 secondi

Per la prima volta nelle competizioni Uefa, una partita si rigiocherà, anche se per pochi secondi, in seguito ad un errore tecnico dell’arbitro. Il match in questione è la gara tra Inghilterra e Norvegia, valida per l’Europeo femminile Under 19: le squadre dovranno nuovamente tornare in campo per 18 secondi prima di poter omologare finalmente il risultato. Nei minuti di recupero della partita disputata lo scorso mese di gennaio, il direttore di gara, la tedesca Marija Kurtes, aveva decretato un calcio di rigore per l’Inghilterra sul punteggio di 2-1 a favore della Norvegia.

L’Inghilterra aveva trasformato il penalty, mettendo a segno il gol del 2-2, che però è stato annullato poiché un’altra calciatrice britannica era entrata in area durante la realizzazione. A quel punto, però, l’arbitro, anziché far ripetere il rigore, ha dato punizione a favore della Norvegia, commettendo un gravissimo errore tecnico. Per questo motivo, la Commissione Disciplinare dell’Uefa, ha decretato la ripresa delle ostilità dal momento in cui è stato commesso l’errore. In sostanza, l’Inghilterra dovrà calciare nuovamente il penalty e poi giocare i restanti 18 secondi di gara.

England Women v Norway Women - Friendly Match

Inghilterra e Norvegia Under 19 di calcio femminile, dunque, si schiereranno nuovamente in campo questa sera alle 21.45 italiane a Belfast, ma l’arbitro designato è un altro. Nel caso in cui la nazionale di Sua Maestà dovesse pareggiare, la Norvegia avrebbe pochissimi secondi per provare nuovamente a tornare in vantaggio. Quello che conta, in ogni caso, è che l’Uefa ha creato con la sua decisione un precedente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail