Mancini, bancarotta: chiesto rinvio a giudizio

La Procura di Roma ha chiesto il rinvio a giudizio per Roberto Mancini, attuale allenatore dell’Inter, che sarebbe coinvolto nel fallimento della società Img. Insieme al tecnico di Jesi, è stato chiesto il rinvio a giudizio anche di Marco Mezzaroma, Umberto Lorenzini e Stefano Gagliardi: l’accusa è di bancarotta e il prossimo 20 maggio, l’ex calciatore di Bologna, Sampdoria e Lazio sarà chiamato a deporre davanti al giudice per le udienze preliminari.

La posizione di Roberto Mancini dovrebbe essere comunque marginale: sia l’allenatore dell’Inter, sia Mezzaroma, infatti, non avevano quote della società, quindi sarebbero coinvolti nel fallimento in via indiretta. Il coinvolgimento nella bancarotta della Img per 2 milioni di euro, sarebbe legato alla società ‘Mastro’, che si occupa di costruzione e vendita immobili, di cui appunto Mancini e Mezzaroma sono soci.

Hellas Verona FC v FC Internazionale Milano - Serie A

Secondo quanto sostiene il pm Stefano Rocco Fava, a persone riconducibili all’allenatore dell’Inter e all’imprenditore, sarebbero stati elargiti assegni bancari provenienti dalla Img. Nel mirino degli inquirenti è finito il quadriennio 2006-2009, quando i bilanci della Img sarebbero stati prosciugati tramite un giro di fatturazioni legate a operazioni fittizie.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail