Roma: Totti dirigente dal 2016, cosa c'è di vero

francesco totti

Francesco Totti dirigente della Roma alla scadenza del contratto nel 2016? Qualcosa bolle effettivamente in pentola, anche se ufficialmente il club giallorosso si è affrettato a smentire le indiscrezioni che circolano dalla giornata di ieri. Il capitano del club capitolino dovrebbe trascorrere ancora un’altra stagione da calciatore, poi assumerebbe un importante incarico societario: “discorsi prematuri” secondo la proprietà della Roma, ma di sicuro Totti non starà lontano da Trigoria appena deciderà di appendere gli scarpini al chiodo.

Al momento, non vi è nulla di definito, ma si parla di un contratto di cinque anni con un ruolo inizialmente di rappresentanza: Francesco Totti sarebbe l’ambasciatore della società e l’uomo immagine del club. Chi meglio di lui potrebbe farlo dopo tutti i record collezionati in campo con la maglia giallorossa? Il capitano non ha fin qui manifestato interesse per il ruolo di allenatore, ma in futuro mai dire mai. Intanto, il ruolo che potrebbe essergli cucito addosso su misura, potrebbe avere anche competenze in ambito marketing, per la promozione del marchio Roma.

Il diretto interessato per ora non commenta, ma a quanto pare si sarebbe rassegnato ad appendere gli scarpini al chiodo a giugno del 2016. Seppur stia dimostrando di poter ancora dare tanto alla causa, il tempo passa per tutti: nelle prossime settimane non è da escludere che vengano fuori maggiori dettagli in merito alle deleghe che potrebbe avere Totti da dirigente.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail