Serie A | Risultati 33.a giornata | 29 aprile

Risultati Serie A | 33.a giornata | Diretta



CESENA - ATALANTA

- 2-2 Risultato finale
[50' Pinilla (A); 55' Brienza (C; rig.); 70' Carbonero (C); 83' Pinilla (A)]

CHIEVO - CAGLIARI - 1-0 Risultato finale
[11' Meggiorini (CH); Espulsi Murru e Cossu (CA)]

JUVENTUS - FIORENTINA - 3-2 Risultato finale
[32' Rodriguez (F.; rig); 35' Llorente (J); 45' Tevez (J); 70' Tevez (J); 89' Ilicic (F)]

LAZIO - PARMA - 4-0 Risultato finale
[10' Parolo (L); 12' Klose (L); 15' Candreva (L); 80' Keita (L)]

MILAN - GENOA - 1-3 Risultato finale
[36' Bertolacci (G); 48' Niang (G); 66' Mexes (M); 90+1 Falque (G; rig) Espulso Menez (M)]

PALERMO - TORINO - 2-2 Risultato finale
[9' Vitiello (P); 12' Peres (T); 26' Rigoni (P); 60' Maxi Lopez (T)]

SAMPDORIA - VERONA - 1-1 Risultato Finale
[65' De Silvestri (S); 68' Toni (V); Espulso Acquah (S)]

SASSUOLO - ROMA - 0-3 Risultato finale
[6' Doumbia (R); 26' Florenzi (R); 74' Pjanic (R)]

UDINESE-INTER 1-2 Risultato Finale
[ 48' Icardi (I. rig.); 50' Di Natale (U); 65' Podolski (I); Espulsi Domizzi e Badu (U)]

Giovedì 30 aprile

NAPOLI - EMPOLI (ore 20.45)

Classifica Serie A aggiornata

    JUVENTUS 76

    LAZIO 62

    ROMA 61

    NAPOLI 56*

    SAMPDORIA 51

    GENOA 50

    FIORENTINA 49

    INTER 48

    TORINO 48

    MILAN 43

    PALERMO 42

    VERONA 40

    CHIEVO 40

    UDINESE 38

    SASSUOLO 36

    EMPOLI 35*

    ATALANTA 32

    CESENA 24

    CAGLIARI 24

    PARMA 16 (-7 di penalizzazione)

    * Una partita in meno

Serie A | 33.a giornata | Il live dei Risultati

22.37: La Juventus vince 3-2 con la Fiorentina. Ai bianconeri manca un solo punto per la conquista dello scudetto.
22.36: Iaqo Falque su rigore affonda il Milan e Inzaghi. Rossoneri sconfitti 1-3 a San Siro dal Genoa che non vinceva in trasferta con i rossoneri da 56 anni.
22.32: Ilicic su punizione accorcia per la Fiorentina sotto 3-2 con la Juve al 90'
22.26: Splendido gol in rovesciata di Pinilla. L'Atalanta pareggia 2-2 a Cesena.
22.24: Quarto gol della Lazio con Keita. Il Parma è matematicamente in Serie B.
22.17: Pjanic porta a 3 i gol della Roma sul Sassuolo. Partita chiusa per i giallorossi.
22.15: Carbonero porta in vantaggio il Cesena sull'Atalanta. Per i bianconeri sarebbe una vittoria vitale per proseguire la corsa salvezza.
22.13: Toni segna ancora. Suo il gol dell'immediato 1-1 del Verona con la Sampdoria.
22.12: Doppietta di Tevez. La Juventus sale 3-1 sulla Fiorentina. L'argentino è sempre più capocannoniere del campionato.
22.10: Il Milan accorcia le distanze con Mexes. Pazzesca conclusione dalla distanza del francese che batte imparabilmente Perin.
22.09: Sampdoria in vantaggio. Il gol dell'1-0 è di De Silvestri.
22.08: Rigore sbagliato dalla Fiorentina. Rodriguez calcia malamente sul fondo. Poteva essere il gol del 2-2 contro la Juve.
22.05: Pareggio del Torino a Palermo. Segna Maxi Lopez, in sospetta posizione di fuorigioco.
22.00: L'ex Brienza riporta in parità il Cesena con l'Atalanta. Gol su rigore dell'attaccante romagnolo.
21.54: Atalanta in vantaggio a Cesena. Pinilla spinge verso la salvezza i bergamaschi con il gol dello 0-1, scaturito da un'uscita approssimativa di Agliardi.
21.52: Sprofonda il Milan. Raddoppia beffardo di Niang che devia una conclusione di Costa servito da Falque a due passi da Diego Lopez.
21.48: Si riprende su tutti i campi
21.32: Terminati i primi tempi
21.31: Tevez completa la rimonta della Juve avanti 2-1 con la Fiorentina. Gran gol di testa dell'argentino.
21.23: Il Genoa passa a San Siro con Bertolacci. Azione in solitaria dell'attaccante genoano. Vantaggio meritato. Milan inesistente.
21.21: La Juventus pareggia immediatamente con Llorente che batte Neto con un colpo di testa su cross da punizione di Pirlo
21.19: Fiorentina in vantaggio con la Juve. Sblocca Rodriguez su rigore concess per un ingenuo fallo di Pirlo su Joaquin.
21.15: Raddoppia la Roma a Sassuolo. Fantastico gol di Florenzi che, conclude un'azione in solitaria, con un tiro potentissimo che trafigge Consigli
21.14: Segna Rigoni e il Palermo torna in vantaggio sul Torino, 2-1.
21.03: La Lazio chiude la partita in quindici minuti. Il terzo gol è di Candreva
21.02: Pareggia il Torino a Palermo con Bruno Peres
20.59: Immediato raddoppio della Lazio con Klose, lesto a ribadire in rete una corta respinta di Mirante
20.58: Tre gol in contemporanea. Parolo porta in vantaggio la Lazio con una pregevole conclusione dalla distanza. Meggiorini e Vitiello danno l'1-0 a Chievo e Palermo.
20.53: Roma in vantaggio a Sassuolo. Segna Doumbia di testa. Non irrestibile il tentativo di parata di Consigli
20.46: Tutti in campo. Si comincia.
20.15: Tra mezzora circa l'inizio delle partite della 33.a giornata. Il clou Juventus-Fiorentina. La Lazio, battendo in casa il Chievo, rimanderebbe la festa scudetto dei bianconeri, qualora la Juve vincesse con i viola

Serie A | Presentazione 33.a giornata

Risultati Serie A. Turno infrasettimanale con la 33.a giornata. Il programma è cominciato ieri con la vittoria esterna dell'Inter a Udinese (1-2). Stasera otto match dalle 20.45. Conclusione domani con Empoli-Napoli.

La Juventus, capolista, riceve la Fiorentina allo Stadium. Con i tre punti e la contemporanea sconfitta della Lazio all'Olimpico contro il Parma, i bianconeri vincerebbero con largo anticipo il quarto scudetto consecutivo. Sfida delicata per i viola. I due ko consecutivi con Verona e Cagliari hanno riaperto la lotta per il sesto posto, ultimo utile per accedere all'Europa League. L'Inter, con una partita in più, è a un solo punto dalla Fiorentina mentre Torino e Genoa, impegnate stasera in trasferta contro Palermo e Milan, puntano al sorpasso.

Nella lotta per il secondo posto, in attesa del Napoli, il turno si prospetta favorevole alla Lazio. La sconfitta con la Juventus e l'inaspettato pari interno con il Chievo hanno rallentato la marcia dei biancocelesti che, stasera, ricevono l'orgoglioso Parma, condannato alla B, ma con un rendimento recente d'alta classifica con 11 punti nelle ultime sei giornate. Trasferta insidiosa per la Roma che deve fare punti contro il Sassuolo già salvo ma senza vittorie da tre partite, per contenere il divario dai cugini e l'avvicinamento del Napoli.

In zona europea, la Sampdoria, priva di Eder, cerca tre punti vitali a Marassi contro il Verona, avversario già salvo ma in gran forma come dimostrano le due affermazioni con Fiorentina e Sassuolo. Per i blucerchiati, è stato, finora, un aprile avaro di soddisfazioni con due pareggi (Milan e Cesena) e due nette sconfitte (Fiorentina e Napoli), risultati che hanno permesso alle dirette inseguitrici di accorciare le distanze. Tra queste c'è anche il Genoa, a soli tre punti dai rivali cittadini, ospite stasera di un Milan, contestato dai tifosi e reduce dall'umiliante 2-1 di Udine e da tre giorni di ritiro punitivo. Con una vittoria, i rossoneri potrebbero riaccendere flebili speranze europee anche se il calendario (Napoli e Roma nelle prossime due giornate) non depone a favore delle ambizioni milaniste. Sempre in ottica europea, il Torino, galvanizzato dai tre punti conquistati nel derby, cerca un altro risultato positivo a Palermo contro I rosanero che non hanno più nulla da chiedere al campionato.

Al Manuzzi, scontro salvezza tra Cesena e Atalanta. Ai romagnoli serve solo vincere, stesso obiettivo dei nerazzurri che, con lo stesso risultato, condannerebbero, di fatto, i padroni di casa alla B. Ultime speranze anche per il Cagliari. Il colpaccio contro la Fiorentina ha ridato entusiasmo a una squadra che non vinceva addirittura da gennaio. Il quartultimo posto è ancora distante (-7) e il Chievo, al Bentegodi, non è certo l'avversario più malleabile da affrontare.


  • shares
  • Mail