Milan: per la panchina in lizza anche Jesus ed Emery

Il Milan ha incassato ieri sera la terza sconfitta consecutiva sul terreno di gioco del San Paolo di Napoli. Una stagione decisamente deludente si sta concludendo ancora peggio, con una squadra che va avanti ormai solo con la forza dell’orgoglio. Filippo Inzaghi ha fallito, ma anche ieri la dirigenza rossonera si è affrettata a confermare che da qui a fine campionato non ci sarà alcun cambio di allenatore. Non avrebbe senso mandare via l’ex centravanti a quattro partite dal termine, anche se il Milan sta già lavorando per il futuro, che sarà affidato ad una nuova guida tecnica.

Stando ai nomi che circolano, Silvio Berlusconi dovrebbe abbandonare il motto “il Milan ai milanisti”, dopo le due infelici (per motivi opposti) esperienze targate Seedorf e Inzaghi. Da settimane si parla di Sinisa Mihajlovic (Sampdoria)c, ma anche di Maurizio Sarri (Empoli), anche se stando ad indiscrezioni riportate da ‘Sky Sport’, ci sarebbe in corsa anche Jorge Jesus, attuale allenatore del Benfica. Un’operazione che sarebbe legata all’imminente partnership del club rossonero con il fondo Doyen Sports, che detiene appunto i diritti del tecnico Jesus.

FBL-POR-LIGA-BELENENSES-BENFICA

Molto dipenderà anche dalla trattativa di Berlusconi con Bee Taechaubol, molto vicino alla Doyen di Nelio Lucas. Attenzione, però, anche ad Unai Emery, allenatore del Siviglia che secondo ‘Tuttosport’ piacerebbe molto a Berlusconi, tanto da incaricare alcuni emissari di seguirlo da vicino in questo finale di stagione. E Inzaghi? L’attuale tecnico ha ancora un anno di contratto, ma difficilmente tornerà ad allenare la Primavera: possibile che rimanga con un altro ruolo societario o rescinda per cercasi un’altra squadra?

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail