L'Inter sconfitta a Dubai



L'Inter ha perso la finale del "National Bonds for the Mohammad bin Rashid International Football Championship", i nerazzurri si sono dovuti accontentare del secondo posto che è valso un premio di 700 mila dollari lasciando il piatto ricco ai brasiliani dell'Internacional Porto Alegre che hanno vinto la partita per 2 a 1. La notizia non sarebbe eccezionale se non fosse che di questi tempi vedere la squadra di Mancini battuta fa sempre uno strano effetto.

Ovviamente questo torneo è servito a Ibrahimovic e compagni per rimettersi in forma dopo la sosta natalizia e poco importa se non si è concluso con la vittoria finale, anzi proprio i carichi di lavoro svolti dai giocatori hanno influito non poco sul risultato finale. L'Inter è infatti apparsa impallata e poco reattiva ma Mancini ha comunque potuto trarre delle indicazioni importanti sulla condizione dei suoi uomini.

L'Inter è scesa in campo con Julio Cesar tra i pali; Materazzi e Cordoba al centro della difesa con il supporto di Maicon e del primvaera Fatic sulle fasce; a centrocampo c'erano Bolzoni, Zanetti e Cesar con Jimenez a dare supporto alle punte Ibrahimovic e Crespo.
La partita però si è subito complicata, dopo soli due minuti infatti i brasiliani sono passati in vantaggio con uno splendido destro da fuori area di Fernandao.

La reazione dei ragazzi di Mancini non è stata molto veemente con il risultato di riuscire a produrre soltanto un'azione di Jimenez senza esito. Dall'altro lato i brasiliani invece hanno esibito un ottimo possesso palla e sono riusciti a rendersi pericolosi prima con un colpo di tacco di Alex finito alto sulla traversa e poi con una punizione dal limite deviata dall'estremo difensore nerazzurro.
Dopo la prima mezz'ora di affannamento però la squadra è riuscita a guadagnare qualche metro nel campo. A 5 minuti dalla fine è arrivato il gol del pareggio grazie a Jimenez che ha sfruttato bene una deviazione del portiere Renan su cross di Ibrahimovic.

Nel secondo tempo però i brasiliani sono di nuovo padroni del campo e dopo due minuti ancora Fernandao ha sfiorato il nuovo vantaggio che si è concretizzato poi 20 minuti più tardi quando una difesa un po' distratta ha concesso a Nilmar lo spazio per sfruttare una torre di Marcao, l'attaccante del Porto Alegre ha siglato così il 2 a 1 con una splendida rovesciata. Mancini allora ha inserito forze fresche facendo entrare Pelé e Balotelli ma l'effetto non è stato quello sperato, il portiere Renanha potuto dormire sonni tranquilli. L'ultima occasione è stata per il giovane Balotelli che però su calcio d'angolo di testa non è riuscito a metterla dentro.

I brasiliani hanno portato così a casa partita, torneo e un milione di dollari. Per l'Inter il premio di consolazione e la consapevolezza di aver lavorato comunque bene in attesa di impegni ben più importanti a partire dalla gara di campionato di domenica a Siena.

  • shares
  • +1
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: