A De Laurentiis non va giù l'eliminazione dalla Coppa Italia

Dopo l'eliminazione patita ieri sera in Coppa Italia ad opera della Lazio, il patron degli azzurri, Aurelio De Laurentiis ha parole molto dure nei confronti del suo allenatore, Edy Reja. (peraltro mai nominato direttamente) Il presidente del Napoli, intervistato dalla Gazzetta Dello Sport, ha infatti dichiarato:

Quando si vuole perdere una partita si gioca proprio come ha fatto il Napoli. Per battere la Lazio ci sarebbe voluta una squadra incazzata. E invece non so che cosa sia successo, non ho capito certe scelte. Io avrei messo in campo una squadra più offensiva. Probabilmente, avranno deciso di starsene tranquilli per conservare le energie per domenica. Allora, però, non ho capito i cambi che sono stati fatti. Quando ho visto entrare Lavezzi e Sosa ho pensato: allora la vogliono vincere? No, credetemi, non ci ho capito niente.

Non mancano le critiche anche nei confronti del d.g. Pierpaolo Marino, sul quale De Laurentiis aggiunge:


Probabilmente, Lotito è più bravo di me nel determinare le strategie della sua squadra. Io non mi sono mai interessato, non vado negli spogliatoi. A Marino sto chiedendo di acquistare, vorrei due ali, ma lui mi dice continuamente che il mercato non offre niente, che gli acquisti si fanno a giugno. Io guardo e registro. Poi, i conti li faremo alla fine.

Insomma in casa Napoli sembra esserci un'aria piuttosto tesa, nonostante questa prima fase di stagione da parte della squadra sia stato tutt'altro che da buttare per una neopromossa, ma forse non all'altezza di una piazza importante come quella rappresentata dalla città partenopea.

  • shares
  • +1
  • Mail
21 commenti Aggiorna
Ordina: