Iniesta sempre più blaugrana

Andres Iniesta è uno che coi piedi ci sa fare; interditore e regista al contempo, giovane all'anagrafe ma col piglio del veterano sul rettangolo verde, El Machete de La Mancha (così lo soprannominano) ha sempre e solo vestito i colori gloriosi del Barcellona, squadra che lo "prelevò" nel '96 quando il piccolo Andres aveva appena 12 anni.

Con l'arrivo di Rijkaard lo spagnolo è diventato un perno insostituibile del centrocampo del Barça diventando a 20 anni un uomo di quantità e qualità come pochi in Europa; consci delle potenzialità di questo ragazzo del 1984 la dirigenza catalana ha deciso di blindarlo facendogli firmare un contratto fino al 2014.

Le sue presenze al Camp Nou, ma anche nei campi di tutta Spagna e d'Europa, sono state già 110, condite da 7 gol. E anche la nazionale spagnola conta molto su di lui tanto che Iniesta ha già messo a segno 2 reti con le Furie Rosse in appena 11 apparizioni.

Insomma, l'avvocato La Porta ha saputo come far felici i suoi tifosi che letteralmente amano questo centrocampista dal baricentro basso, un tipo che rompe il gioco avversario come pochi e che, come pochi, sa rilanciarlo con precisione e maestria. Un Cristiano Zanetti ma con molti anni in meno.

  • shares
  • +1
  • Mail
5 commenti Aggiorna
Ordina: