23 anni fa moriva Gaetano Scirea - Il ricordo della Juventus

Il 3 settembre 1989 moriva in un maledetto incidente stradale Gaetano Scirea, classe 1953. All'epoca era il viceallenatore della Juventus guidata da Dino Zoff dopo aver vissuto una fulgida carriera calcistica da difensore della Nazionale e dei bianconeri rispettata da tutti. Scirea è stato a lungo al primo posto per numero di presenze di tutti i tempi della storia della Juventus con 552 presenze, record successivamente superato da Alessandro Del Piero.

L'incidente avvenne di domenica pomeriggio a Babsk. Scirea fu incaricato da Dino Zoff di osservare un incontro di campionato del prossimo avversario dei bianconeri nel primo turno della Coppa UEFA 1989-90, la squadra polacca del Górnik Zabrze. La notizia della morte di Scirea arrivò in Italia quella sera stessa durante la Domenica Sportiva condotta da Sandro Ciotti, suscitando lo sgomento degli ospiti in studio, soprattutto del suo ex compagno di squadra Tardelli che era presente in studio e che, sconvolto, abbandonò immediatamente la trasmissione dopo aver accusato anche un malore. Il ricordo della Juventus con una nota sul proprio sito ufficiale:

"Il 3 settembre è una data in cui ogni tifoso bianconero si ferma, anche solo per un attimo, a riflettere, a ricordare, a pregare. Perché il 3 settembre del 1989, la Juventus perdeva uno dei simboli della propria storia: Gaetano Scirea. Gai scomparve a soli 36 anni in un tragico incidente stradale in Polonia, dove si era recato a osservare il Gornig Zabrze, avversario dei bianconeri in Coppa Uefa. Scirea non è stato solo un campione straordinario. Era un padre affettuoso, un marito sensibile, un uomo onesto e leale, stimato e apprezzato da tutti. E oggi, nel 23° anniversario della sua scomparsa la Juventus e tutti i suoi tifosi si stringono a Mariella e Riccardo in un abbraccio affettuoso".

  • shares
  • +1
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: