Dal mercato della Juve finalmente qualche certezza

Dopo tante voci di probabili acquisti, trattative grottesche e cessioni un po' troppo avventate finalmente dalla Juve arriva qualche notizia certa sul suo rocambolesco mercato. Negli ultimi due giorni si sono definite con precisione alcune trattative fino ad arrivare ai comunicati ufficiali diffusi oggi sul sito ufficiale. Ieri è stato ufficializzato il prestito del laziale Stendardo e oggi c'è stata la presentazione di rito davanti a giornalisti e fotografi.

Il difensore arrivato a Torino con la formula del prestito, come anticipato, ha espresso la sua soddisfazione per questa importante opportunità. Si è augurato di riuscire a fare del suo meglio per onorare al massimo la sua nuova maglia e magari per guadagnarsi la riconferma. Secco però ha tenuto a precisare che il giocatore resterà solo per questa stagione e non sarà esercitato il diritto di riscatto, fissato tra l'altro secondo fonti non ufficiali all'astronomica cifra di 12 milioni. Stendardo indosserà la maglia numero 25.

L'altra notizia ufficiale di giornata è quella della firma su un contratto triennale del difensore Mellberg. L'Aston Villa non ha ceduto alle pressioni della Juventus per averlo da subito. Lo svedese ha 30 anni è una discreta esperienza in campo internazionale, ha collezionato più di 240 presenze con la maglia dei Villans dopo aver disputato anche tre stagioni in Spagna con il Racing. Con la maglia gialla della Svezia è invece a quota 70 gettoni di presenza. Le sue dichiarazioni sono tra le più classiche, il giocatore ha espresso gioia per la firma del contratto e orgoglio per la maglia che vestirà. Contento anche Ranieri che ha detto di seguirlo fin dai tempi del Chelsea.

L'ultima notizia ufficiale data da Alessio Secco in persona riguarda Tiago. Il portoghese da oggi è fuori dal mercato, resterà quindi a Torino almeno fino a fine stagione. Il direttore sportivo bianconero ha riferito che il Tottenham, seppur interessato, ha tergiversato troppo e quindi ora manca il tempo per concludere l'operazione. Cadute nel vuoto anche le richieste di prestito del Benfica e dell'Atletico Madrid. Secco si è augurato che Tiago possa in questi mesi dimostrare il suo vero valore e giustificare così i 13 milioni spesi per lui in estate.

Con questo il mercato in entrata e in uscita della Juventus dovrebbe essersi concluso, a meno che non ci siano clamorose sorprese.

  • shares
  • +1
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: